Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Andriana Steta News PLAYGROUP COME ATTIVITÀ A SCELTA DELLO STUDENTE PER 1CFU
PLAYGROUP COME ATTIVITÀ A SCELTA DELLO STUDENTE PER 1CFU

Il Consiglio di Classe ha deliberato per l'a.a. 2016/17 la Playgroup d'inglese dell'associazione onlus "GENITORI&FIGLI, per mano" come una delle attività che studente può scegliere per ottenere dei CFU. Per 10 ore di progetto da concordare con la docente si ottiene 1CFU.

Ecco alcune info basilari (sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/genitoriefiglipermano/ si possono trovare info, video e immagini della Playgroup):

Playgroup d’Inglese  - attività permanente settimanale per i bambini da 0 a 3 (6) anni per iniziare nei tempi ottimali i bambini alla lingua inglese giocando e divertendosi. E' svolta dall'associazione onlus "GENITORI&FIGLI, per mano" presso il CENTRO PER FAMIGLIE del comune di Macerata, ubicato in viale Indipendenza (nello spazio verde tra la Croce verde e il Bar). Una lezione dura circa 40 minuti (ogni venerdì ore 17-18), ha cadenza settimanale e segue il calendario scolastico.

Si tratta di un’esperienza condivisa tra i genitori ed i loro figli. In questa primissima fase di apprendimento si mette il bambino nelle condizioni di esplorare un’altra lingua: giocando e ascoltando canzoncine o storie. La fonetica, in questa fase, è più importante di ogni regola grammaticale o sintattica. Le lingue sono un fenomeno sociale e per questo vanno imparate in compagnia di coetanei o dei genitori. Si gioca insieme, si ascolta insieme, si guarda insieme. Il suo cervello acquisirà informazioni e creerà una struttura appositamente dedicata alla nuova lingua. Questa struttura con l’esposizione costante e l’esperienza diverrà sempre più solida. Nel caso contrario si atrofizzerà.  Non è mai troppo presto per insegnare una lingua ai bambini. Non ci si stanca di ripetere che gli stimoli ambientali adeguati durante la primissima infanzia sono fondamentali.  Fino ai 3-4 anni di età le strutture di base di una lingua si fissano nel cervelletto e vi restano per sempre. Se un bambino impara a percepire e a distinguere i suoni caratteristici di un idioma in questa fase non rischierà, crescendo, di diventare sordo a quei suoni e a quelle differenze quasi impercettibili.

Il metodo d’insegnamento prevede:

- la costanza, che è fondamentale ed ecco perché la Playgroup ha carattere permanente e si svolge tutte le settimane;

-la routine, un altro elemento fondamentale, specialmente per quanto riguarda i piccolissimi Very Young Learners, ed è per questo che le attività della playgroup  sono contraddistinte dalla prevedibilità e dalla ripetizione;

- coinvolgimento dei carers (adulti che si occupano maggiormente del bambino: genitori o nonni o babysitter) che vengono nello stesso tempo “istruiti” attraverso l’esempio vissuto alla playgroup e le spiegazioni dell’insegnante, per poter continuare con il lavoro anche a casa e senza conoscenza della lingua;

- utilizzo delle canzoncine, chunks, storytelling, tecniche del listen and do/perform/identify/respond/colour/draw/make, TPR  e  feste come mediatori formidabili che colleghino lo stimolo al soggetto per interpretarlo, renderlo comprensibile, suscitare un’emozione, collocarlo in un luogo ben preciso del suo mondo.

- supporto da casa della pagina facebook dell’Associazione - https://www.facebook.com/genitoriefiglipermano/ da dove i genitori ricevono aggiornamenti e suggerimenti relativi all’attività in questione, e non solo.

Questa è un’attività ove i studenti possono avere l’opportunità di attività formativa (1cfu composto da 10 ore alle quali si arriva sommando la presenza dello studente ad un incontro della playgroup, progettando l'attività di una lezione a casa ed eseguendola ossia guidando egli stesso una playgroup sotto la supervisione della docente) volta ad acquisire ulteriori conoscenze nonché abilità utili per l'inserimento nel mondo del lavoro, per quanto riguarda l’insegnamento della lingua inglese alla fascia d’età 0 - 5 anni.

Un breve accenno sull'associazione:

L’associazione onlus  GENITORI&FIGLI, per mano con sede legale in via Arcangeli 26, 62100 Macerata, legalmente costituita, riconosciuta e iscritta nel Registro Regionale del Volontariato della Regione Marche (decreto n.32 IGR del 8.4.2014, cod. registro volontariato 2226) e facente parte dell’Albo comunale delle Associazioni (n. iscrizione 438), codice fiscale 93072500437, le cui finalità perseguite sono il ben-essere dei bambini 0-3 (6) anni e delle loro famiglie è un'associazione di volontariato, costituita da genitori e da tutti coloro che fanno parte del mondo che verte intorno ai bambini, dal  concepimento fino ai tre (sei) anni di vita. Si vuol fare “prevenzione primaria” e attività di rete, nell’intento di prevenire, attraverso l’informazione, training e la solidarietà, le situazioni di disagio e promuovere l’agio dei bambini 0-3 (6) anni e delle loro famiglie. Perciò si mira ad offrire i contenuti e a dare informazioni per ottenere una migliore qualità di vita del bambino, della donna e del proprio nucleo familiare, inseguire il benessere psicofisico, l'integrazione sociale e il risparmio economico per le famiglie.In concreto, questo si traduce nei progetti, tutti gratuiti che hanno un impatto molto positivo sulla vita dei singoli e delle famiglie, quali (oltre alla Playgroup d’IngleseMercoledì RiCreativo ( attività permanente settimanale per i bambini da 0 a 3 (6) anni con i seguenti laboratori: sensoriali, creativi e di riciclo, cucina, giochi e giocattoli, baby dance, racconti teatrali, letture animate, familiarizzazione con gli animali e pet-therapy, mostre dei lavori dei bambini, swat party, incontri a tema e club di lettura per future mamme e neomamme. Si svolge ogni mercoledì, ore 17.15 – 18.15, presso il Centro Ricreativo “Parrocchia Immacolata” di Macerata, situato in via dei Velini tra il cinema Tiffany e supermercato Conad, dietro la Chiesetta della Pietà), Corso sulla Nonnità (attività a cadenza  annuale che si svolge presso  l’Università di Tutte le Età di Rotary Club Macerata e che mette al centro  la relazione tra nonni e nipoti come uno degli assi strategici della serenità familiare), Servizi permanenti: Consulenza e supporto individuale per il genitore (anche a distanza), Servizio prestito libri, Pannolinoteca, Fascioteca, Puzzleteca,  Organizzazione di incontri, seminari, convegni e corsi di in-formazione, Gite: in biblioteca per promuovere la lettura tra i più piccoli, promozione della “familiarizzazione” con gli animali attraverso visite in allevamenti e fattorie, partecipazione agli eventi quali ad esempio le giornate FAI.

19 settembre 2016