Economia e strumenti degli intermediari finanziari - Economia e strumenti degli intermediari finanziari - mod. b

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 3
  • Ore 20
  • Classe di laurea L-18
Alessandro Giovanni Grasso / Ricercatore / Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Propedeuticità: Economia Aziendale, Ragioneria

Obiettivi del corso

L'insegnamento intende fornire una panoramica degli strumenti finanziari presenti sul mercato, con una particolare attenzione alle metodologie necessarie a comprendere le caratteristiche tecniche ed economiche dei prodotti in relazione alle diverse esigenze degli operatori economici.

Particolare attenzione è dedicata agli aspetti applicativi e al tema delle misure di rischio e rendimento, con l'obiettivo di dotare gli studenti di competenze necessarie per seguire agevolmente ulteriori insegnamenti a contenuto finanziario.

Lo studente avrà la capacità di approfondire ed aggiornare le sue conoscenze su questi temi, utilizzando le fonti più idonee.

Programma del corso

Gli strumenti finanziari:
- Archetipi dei contratti finanziari (richiami).
- Caratteristiche tecnico-economiche;
- Caratteristiche dei titoli obbligazionari e principi della loro valutazione;
- Caratteristiche dei titoli azionari e principi della loro valutazione;
- Gli strumenti derivati:
- I contratti Forward
- I contratti Future
- I contratti Swap
- I contratti di Opzione

- I prodotti assicurativi e previdenziali:
- i prodotti assicurativi del ramo Vita
- i prodotti assicurativi del ramo Danni
- la configurazione del sistema pensionistico e gli strumenti di previdenza complementare

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A.Ferrari, E.Gualandri, A.Landi, V.Venturelli, P.Vezzani Strumenti e prodotti finanziari: bisogni di investimento, finanziamento, pagamento e gestione dei rischi Giappichelli, Torino, 2012
Metodi didattici
  • lezioni frontali,
    seminari e interventi di relatori esterni operanti nel settore bancario e finanziario.
Modalità di valutazione
  • La valutazione finale dell'insegnamento è basata su una prova scritta da svolgersi negli appelli regolari. La prova scritta è organizzata con domande a risposta aperta, almeno quattro, che possono anche considerare esercizi numerici per le parti del programma che si prestano a tali esemplificazioni.
    La valutazione finale della prova scritta consiste nella media semplice dei voti relative alle diverse domande.
    La durata della prova scritta è di 1,5 ore. NON sono previste integrazioni dell'esame tramite prove orali
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese