Finanziamenti di azienda

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-18
Alessandro Giovanni Grasso / Ricercatore / Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Economia Aziendale, Matematica Finanziaria.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire gli strumenti per comprendere le forme di finanziametno delle imprese alternative ai servizi di finanziamento bancari e poter quindi effettuare le valutazioni di opportunità e convenienza.

Programma del corso

L'insegnamento si propone di:
1) illustrare le scelte di struttura finanziaria all'interno delle decisioni di capital budgeting, identificando le tipologie di fabbisogno finanziario a seconda della fase del ciclo di vita che l'impresa affronta e le caratteristiche di fondo della struttura finanziaria ottimale;
2) analizzare le determinanti del costo del capitale;
3) presentare gli strumenti di finanziamento, alternativi ai servizi di finanziamento bancari, coerenti con il tipo di fabbisogno finanziario ed in particolare:
- la raccolta di capitale di rischio e le tecniche finanziarie di valutazione dell'impresa,
- le emissioni di strumenti di debito, con particolare approfondimento dei minibond
- i finanziamenti ibridi
- il project financing
- l'equity crowdfunding

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Canovi L. Analisi di bilancio e previsione finanziaria. Principi e strumenti Giappichelli, Torino, 2007 » Pagine/Capitoli: capitolo IV
  • 2.  (A) Cattaneo M. Manuale di Finanza Aziendale Il mulino, Bologna, 1999 » Pagine/Capitoli: capitolo XIX
  • 3.  (A) Forestieri G. Corporate e Investment Banking Egea, Milano, 2007 » Pagine/Capitoli: I capitoli verranno indicati a lezione
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

L'adozione di altre risorse verrà comunicata nella pagina dell'insegnamento

Metodi didattici
  • Durante le lezioni verranno discusse le problematiche connesse con la pianificazione delle fonti di finanziamento aziendali.

    Parte delle lezioni saranno svolte in forma di esercitazione tenute presso il laboratorio. Le esercitazioni saranno individuali e pratiche, con lo scopo di offrire a ciascun studente la possibilità di avere riscontri pratici rispetto alle nozioni apprese.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è scritta, articolata in una serie di domande a risposta aperta (da un numero minimo di 3 ad un numero massimo di 5) e/o multipla, che possono prevedere la risoluzione di esercizi.
    La durata della prova è prevista in massimo 90 minuti.
    L'obiettivo è accertare il grado di comprensione ed il livello di conoscenza acquisita dallo studente sui temi oggetto del programma.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese