Economia e strumenti degli intermediari finanziari - Economia e strumenti degli intermediari finanziari - mod. c

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 3
  • Ore 20
  • Classe di laurea L-18
Alessandro Giovanni Grasso / Ricercatore / Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Economia Aziendale, Ragioneria

Obiettivi del corso

L'insegnamento intende fornire una panoramica degli strumenti finanziari presenti sul mercato, con una particolare attenzione alle metodologie necessarie a comprendere le caratteristiche tecniche ed economiche dei prodotti in relazione alle diverse esigenze degli operatori economici.

Particolare attenzione è dedicata agli aspetti applicativi e al tema delle misure di rischio e rendimento, con l'obiettivo di dotare gli studenti di competenze necessarie per seguire agevolmente ulteriori insegnamenti a contenuto finanziario.

Lo studente avrà la capacità di approfondire ed aggiornare le sue conoscenze su questi temi, utilizzando le fonti più idonee.

Programma del corso

Gli strumenti finanziari:
- I titoli di debito, i titoli di capitale, i contratti derivati

- I prodotti del risparmio gestito

- I prodotti assicurativi e previdenziali:
- i prodotti assicurativi del ramo Vita
- i prodotti assicurativi del ramo Danni
- la configurazione del sistema pensionistico e gli strumenti di previdenza complementare

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A.Ferrari, E.Gualandri, A.Landi, V.Venturelli, P.Vezzani Strumenti e prodotti finanziari: bisogni di investimento, finanziamento, pagamento e gestione dei rischi Giappichelli, Torino, 2012
Metodi didattici
  • lezioni frontali,
    seminari e interventi di relatori esterni operanti nel settore bancario e finanziario.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è scritta, suddivisa in almeno due domande a risposta aperta, volte a verificare la comprensione e l'acquisizione dei contenuti dell'insegnamento.
    Ove l'argomento lo consenta la domanda potrà essere erogata sotto forma di esercizio.
    La valutazione finale della prova scritta consiste nella media semplice dei voti relative alle diverse domande della prova scritta che hanno identico peso.
    La durata della prova scritta è di massimo 45 minuti.
    NON sono previste integrazioni dell'esame tramite prove orali.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese