Economia e strumenti degli intermediari finanziari - Economia e strumenti degli intermediari finanziari - mod. b

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 3
  • Ore 20
  • Classe di laurea L-18
Alessandro Giovanni Grasso / Ricercatore / Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Economia Aziendale, Ragioneria

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire la conoscenza dei principali strumenti finanziari, partendo dalle operazioni bancarie.
Al termine dell'insegnamento gli studenti saranno in grado di affrontare la lettura di specifici articoli sul tema, acquisendo un appropriato linguaggio economico-finanziario e saranno invitati ad un personale atteggiamento critico relativamente alle attività svolte, alle regole e normative di riferimento.

Programma del corso

1. Gli strumenti bancari di raccolta e di impiego:
- I depositi bancari e postali (depositi a risparmio e conti corrente di corrispondenza passivi)
- I certificati di deposito e i buoni fruttiferi postali
- I pronti contro termine passivi
- Crediti monetari diretti a breve termine: apertura di credito in conto corrente, anticipazione garantita
- Smobilizzo crediti commerciali: sconto cambiario, anticipo salvo buon fine, factoring
- Crediti monetari diretti a medio-lungo termine: mutuo, prestiti in pool, leasing finanziario, credito al consumo
- I crediti di firma
2. Gli strumenti di pagamento:
- L'assegno bancario
- L'assegno circolare
- La cambiale
- Le carte di pagamento (carte di debito, di credito, prepagate)
- Le procedure di pagamento: incassi di Ricevute Bancarie, bonifico, incassi mediante avviso (MAV), rapporti interbancari diretti (RID)
3. I principi di valutazione degli strumenti finanziari


Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A.Ferrari, E.Gualandri, A.Landi, V.Venturelli, P.Vezzani Strumenti e prodotti finanziari: bisogni di investimento, finanziamento, pagamento e gestione dei rischi Giappichelli, Torino, 2012
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Altro materiale verrà indicato durante lo svolgimento dell'insegnamento.

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Visione di materiali audio-video
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è scritta, suddivisa in almeno due domande a risposta aperta, volte a verificare la comprensione e l'acquisizione dei contenuti dell'insegnamento.
    Ove l'argomento lo consenta la domanda potrà essere erogata sotto forma di esercizio.
    La valutazione finale della prova scritta consiste nella media semplice dei voti relative alle diverse domande della prova scritta che hanno identico peso.
    La durata della prova scritta è di massimo 45 minuti.
    NON sono previste integrazioni dell'esame tramite prove orali.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese