Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Andrea Cegolon Didattica 2017/2018 Laboratorio di teorie e modelli dei processi formativi

Laboratorio di teorie e modelli dei processi formativi

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 4
  • Ore 20
  • Classe di laurea L-20
Andrea Cegolon / Ricercatore / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Conoscenza della lingua italiana scritta e orale

Obiettivi del corso

OBIETTIVI FORMATIVI: Gli obiettivi del corso sono:
1) teorici: conoscenza e comprensione del concetto di competenza e dei diversi
modelli con cui è stato trattato sia in ambito lavorativo che in ambito formativo.
2) applicativi: Riconoscere la competenza nelle proprie e nelle altrui prestazioni
professionali.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: Acquisire consapevolezza delle diverse
dimensioni della competenza attraverso processi di auto-percezione oltreché di
riconoscimento della competenza in prestazioni professionali offerte da altri

Programma del corso

Il programma del corso è diviso in 2 parti:

1) Nella prima parte del corso vengono presentati i modelli teorici che analizzano la competenza
a) in ambito lavorativo: modello taylorista-fordista, il modello delle Human Relations e quello delle Human Resources, il modello di Spencer & Spencer;
b) in ambito formativo: Il modello comportamentista, il modello cognitivista ed il modello personalista.
In aggiunta, in linea con il tema trasversale proposto per l'area sociologica e delle scienze umane ("Pregiudizio e diversità"), l'attenzione è posta sulle resistenze ed i pregiudizi nei confronti della cultura del lavoro ancora presenti in ambito formativo. In particolare vengono affrontate le asimmetrie comunicative-relazionali persistenti all'interno del sistema educativo di istruzione-formazione. L'obiettivo in questo caso è quello di promuovere l'apprendimento attraverso il fare e un atteggiamento riflessivo nei confronti della pratica professionale. [2 cfu]

2) La seconda parte è pratico-applicativa. Sulla base delle conoscenze acquisite nelle prima parte del laboratorio gli studenti si eserciteranno in attività di gruppo ed
individuali, da svolgere in aula e a casa, finalizzate a: favorire l'auto-conoscenza di se stessi attraverso un bilancio delle proprie risorse cognitive, affettive, comportamentali come pre-requisiti di competenza; utilizzare in modo consapevole le risorse del corso allo scopo di riconoscere le proprie e le altrui competenze. [2 cfu]


Le attività laboratoriali sono propedeutiche all'esame, pertanto, lo studente è tenuto ad inviare le esercitazioni svolte durante il corso al docente tramite mail 15 giorni prima dell'esame orale al quale intende iscriversi.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Cegolon A. Competenza. Dalla performance alla persona competente Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008 » Pagine/Capitoli: pp. 1-142
  • 2.  (A) Cegolon A. Lavoro e formazione nelle micro, piccole, medie imprese. 14 imprenditori si raccontano Pensa Multimedia, Lecce, 2012 » Pagine/Capitoli: Seconda parte
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Del volume (1) "Competenza. Dalla performance alla persona competente" vanno studiate le pagine 1-142.

Del volume (2) "Lavoro e formazione nelle micro, piccole, medie imprese. 14 imprenditori si raccontano" va studiata la seconda parte

Durante le lezioni potranno essere presentati anche altri materiali didattici (ad es. articoli scientifici) che saranno naturalmente indicati nella pagina web del docente alla voce materiali.

Il programma per gli studenti frequentanti e non frequentanti è lo stesso. Si consiglia tuttavia ai non frequentanti di contattare il docente per avere indicazioni su come svolgere le esercitazioni scritte laboratoriali propedeutiche all'orale.

Metodi didattici
  • Il taglio delle lezioni sarà in parte teorico, in parte applicativo, basato su proposte di
    attività che verranno fornite dal docente durante il corso.
    Le lezioni si baseranno su:
    - Didattica frontale e dialogata
    - Esercitazioni individuali ed in piccoli gruppi
    - Visione e analisi di materiali video
    - Analisi di testi scritti
    - Attività on line da effettuare durante la lezione
    Per lo svolgimento delle lezioni si farà ricorso alla visione di materiale video e di altro
    materiale on-line.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale è orale. La lingua in cui avviene la prova è l'italiano.
    Le domande saranno tese ad accertare le conoscenze teoriche acquisite dallo studente
    sulla base di quanto discusso a lezione e presentato nei manuali.
    Oltre alle conoscenze teoriche e alle competenze pratiche verranno valutate: le capacità critico-argomentative, il livello di approfondimento, la chiarezza e completezza espositiva.
    L'attività laboratoriale vale per 1/3 della valutazione complessiva (punteggio da 1 a
    10) , mentre l'orale vale 2/3 (punteggio da 1 a 20).