Teoria e modelli dei processi formativi

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-20
Andrea Cegolon / Ricercatore / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Conoscenza della lingua italiana scritta e orale

Obiettivi del corso

OBIETTIVI: Gli obiettivi del corso sono:
1) teorici: conoscenza e comprensione relative a:
- semantica della formazione;
- teorie e modelli relativi all'analisi del capitale umano;
- pregiudizi nei confronti della cultura del lavoro in ambito formativo.

2) applicativi: capacità di applicare le conoscenze teoriche all'analisi dei processi
formativi.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: Acquisire consapevolezza dell'incidenza dei processi educativi-formativi, per un verso sulla carriera lavorativa personale, per altro verso sullo sviluppo socio-economico-politico del Paese.

Programma del corso

Il programma del corso è diviso in tre parti. Nello specifico:

1) Nella prima parte del corso vengono presentati i trend economico-polico-sociale-demografici globali con ricadute sull'educazione. Inoltre vengono approfonditi i concetti di educazione, istruzione, e formazione. L'obiettivo di questo primo nucleo è quello di trattare i concetti di base e fornire un linguaggio comune relativamente alla formazione [3 cfu].

2) La seconda parte, che costituisce la parte centrale del corso, tratta i seguenti
argomenti: il concetto di economia della conoscenza; le teorie del capitale umano
degli autori della Scuola di Chicago (Schultz, Mincer, Becker); gli strumenti di misurazione del capitale umano; la teoria 'credenzialista'; la relazione capitale umano-crescita economica; le determinanti del capitale umano; la "quantità" e la "qualità" della scuola, il ruolo dei character skills, con particolare riguardo alla competenza comunicativa. L'obiettivo principale di questa parte è quello di mostrare l'evoluzione delle teorie economiche in tema di capitale umano e la loro convergenza con la teoria pedagogica. [3 cfu].

3) Nella terza parte del corso, l'attenzione è posta
sulle resistenze ed i pregiudizi nei confronti della cultura del lavoro ancora presenti in ambito formativo. In particolare vengono affrontate le seguenti tematiche: breve excursus storico sul significato socio-economico-culturale del lavoro; il lavoro e la scuola nella Costituzione italiana; la crisi economica e la fine del modello separatista; l'apprendistato come opportunità formativa. L'obiettivo in questo caso è quello di promuovere l'apprendimento attraverso il fare e un atteggiamento riflessivo nei confronti della pratica professionale
[2 cfu].

Durante il corso, inoltre, si affronterà il tema "La costruzione della conoscenza nell'era del progresso tecnologico", per un approfondimento multidisciplinare dell'area sociologica, della comunicazione e delle scienze umane.

Per gli studenti iscritti ai servizi aggiuntivi di didattica on-line, oltre alle presentazioni in ppt, saranno rese disponibili le audioregistrazioni delle lezioni. Il docente è disponibile per video-chiamate da concordare con il tutor tecnico.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Nosari S Capire l'educazione. Lessico, contesti, scenari Mondadori Università, Milano, 2013 » Pagine/Capitoli: 1-147
  • 2.  (A) Cegolon A. Il valore educativo del capitale umano Franco Angeli, Milano, 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 1-178
  • 3.  (A) Heckman, J.J. Kautz, T. Formazione e valutazione del capitale umano Il Mulino, Bologna, 2016 » Pagine/Capitoli: pp. 1- 188
  • 4.  (A) Bertagna G. Lavoro e formazione dei giovani La Scuola , Brescia, 2011 » Pagine/Capitoli: pp 1-155
  • 5.  (C) Visco I. Investire in conoscenza. Crescita economica e competenze per il XXI secolo Il Mulino, Bologna, 2014 » Pagine/Capitoli: pp 1-161
  • 6.  (C) Bruni G. Fondati sul lavoro Vita e Pensiero, Milano, 2014 » Pagine/Capitoli: pp. 1-156
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il volume (1) "Capire l'educazione. Lessico, contesti, scenari" vanno studiate le pagine 1-147

Del volume (2) "Il valore educativo del capitale umano" vanno studiate le pagine 1-178.

I volumi (3) "Formazione e valutazione del capitale umano" e (4) "Lavoro e formazione dei giovani" vanno studiati per intero.

(5) "Investire in conoscenza. Crescita economica e competenze per il XXI secolo" e (6) "Fondati sul lavoro" sono testi la cui lettura non è obbligatoria ma consigliata.

Durante le lezioni potranno essere presentati anche altri materiali didattici (ad es. articoli scientifici) che saranno naturalmente indicati nella pagina web del docente alla voce materiali

Il programma per gli studenti frequentanti e non frequentanti è lo stesso. Si consiglia tuttavia ai non frequentanti di contattare il docente per avere indicazioni su come svolgere l'elaborato scritto che farà parte integrante della valutazione finale.

Metodi didattici
  • Il taglio delle lezioni sarà sia teorico sia applicativo, basato su proposte di attività
    che verranno fornite dal docente durante il corso.
    Le tipologie di lezione utilizzate saranno le seguenti:
    - didattica frontale e dialogata
    - esercitazioni individuali ed in piccoli gruppi
    - visione e analisi di materiali video
    - analisi di testi scritti
    Durante il corso potranno essere utilizzati materiali audio-video e ulteriore materiale on-line.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale è scritta con domande aperte. La lingua in cui avviene la prova è l'italiano.
    Le domande della prova saranno tese ad accertare le conoscenze teoriche acquisite dallo studente sulla base di quanto discusso a lezione e presentato nei manuali. Oltre alle conoscenze teoriche e alle competenze pratiche verranno valutate: le capacità critico-argomentative, il livello di approfondimento, la chiarezza e completezza espositiva.