Storia dell'europa orientale

  • Storia dell' europa orientale Classe: L-11
  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6, 9, 6(m)
  • Ore 30, 45, 30(m)
  • Classe di laurea LM-37, L-11(m)
Andrea Franco / Professore a contratto
Prerequisiti

E' auspicabile, ma non necessaria, una conoscenza generale della storia
contemporanea dell'Europa.

Obiettivi del corso

Finalità principale del corso è quella di fornire agli studenti una conoscenza
complessiva delle problematiche che innescarono il crollo dell'Impero zarista, tenendo
conto sia delle dinamiche complessivamente europee, che delle logiche economiche,
culturali e politiche che ne minarono la solidità.

Programma del corso

L'Impero zarista dal 1881 alla Rivoluzione d'Ottobre.

Il corso si prefigge di indagare le ragioni che comportarono la caduta dell'Impero
zarista, avvenuta nel 1917. L'analisi prenderà l'avvio dalla salita al trono di Alessandro
III, succeduto allo "zar-liberatore", caduto per mano dei membri delle prime
organizzazioni rivoluzionarie, e si considererà il significato della svolta politica di fine
Ottocento, orientata in un senso sempre più spesso sciovinistico, in conformità al clima
politico diffusosi in tutta Europa.
Si ragionerà dello sviluppo economico del Paese, cosa che favorì, tra l'altro,
l'ampliamento della rete ferroviaria: all'ultimo decennio dell'Ottocento risale l'inizio
della costruzione della Transiberiana, opera ciclopica, il cui scopo è indissolubilmente
legato all'esigenza di dare sfogo alla "questione contadina", di sempre più difficile
gestione.
Una parte del corso si incentrerà sullo sviluppo del ceto imprenditoriale russo, e della
sua funzione economica e sociale.
In relazione al regno di Nicola II si esamineranno la radicalizzazione dei gruppi
estremistici, e soprattutto l'attività del partito bolscevico. Sarà presa in particolare
considerazione la Rivoluzione del 1905 che, favorita dalla Guerra russo-giapponese,
costituirà l'autentico prologo degli sconvolgimenti del 1917.
Il corso si soffermerà sull'ultimo significativo tentativo di riforma dell'economia agraria,
tentato dal Ministro Stolypin, e sulle ragioni del suo fallimento.
Infine, verranno trattate le cause dell'ingresso dell'Impero zarista nella Prima Guerra
Mondiale, e dell'intersecarsi del conflitto con le Rivoluzioni scoppiate nel 1917.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) ROGGER, Hans La Russia pre-rivoluzionaria. 1881-1917 Il Mulino, Bologna, 1992
  • 2.  (A) RIEBER, Alfred J. Mercanti e imprenditori nella Russia imperiale Il Mulino, Bologna, 1993
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti tenuti a sostenere l'esame da 9 CFU, aggiungeranno ai due testi sopra indicati, anche,
CINNELLA, Ettore, 1905. La vera rivoluzione russa, Della Porta, Pisa, 2008.

Metodi didattici
  • Il corso si svilupperà tramite lezioni frontali, nelle quali sarà richiesta la partecipazione
    attiva degli studenti.
Modalità di valutazione
  • Prova di accertamento orale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Russo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna