Andrzej Zuczkowski

Andrzej Zuczkowski

INFO
Cessato rapporto di lavoro con l'Ateneo
 

Andrzej Zuczkowski ha attuato la sua formazione in psicologia sotto la guida del prof. G. Galli, collaborando con lui a ricerche finanziate dal CNR su temi riguardanti l’Io fenomenico, applicando prevalentemente il metodo fenomenologico sperimentale e adottando l’impostazione teorica della Psicologia della Gestalt. 
Ha approfondito gli studi sul linguaggio frequentando, nel 1974, il corso semestrale di linguistica generale e analisi del testo tenuto dal prof. J.S. Petöfi presso la Facoltà di Linguistica dell’Università di Bielefeld, dove ha trascorso un ulteriore periodo di studio e di ricerca, nel 1980, grazie ad una borsa di studio del DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst). 
Ha frequentato la III (1974) e la IV (1977) “International Summer School on Computational and Mathematical Linguistics”, presso l’Università di Pisa (CNUCE). Negli anni dal 1981 al 1985 ha frequentato il Corso quadriennale di Perfezionamento in Analisi Transazionale, organizzato dalla Scuola Superiore “Seminari Romani di Analisi Transazionale” di Roma, diretto dalla prof.ssa Maria Teresa Romanini. 
Dal 1984 al 1988 ha svolto l’attività di psicoterapeuta sotto supervisione presso le strutture dell’ Università di Macerata. Ricercatore confermato dal 1981 e professore associato dal 1982 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Macerata, dopo un triennio di straordinariato, dal 2004 è professore ordinario di Psicologia generale presso la Facoltà di Scienze della Formazione della stessa Università (ora Dipartimento di Scienze della formazione, Beni culturali e Turismo). 
Dal 1977 svolge attività didattiche in varie discipline psicologiche (Psicologia sperimentale, Psicolinguistica, Psicologia della Comunicazione, Psicologia generale etc.). Nel 2000 ha fondato il Dottorato di Ricerca in Psicologia della Comunicazione e Tecniche Dialogiche (poi denominato Psychology of communication and cognitive processes, ora confluito come curriculum nel Dottorato di Ricerca in Human Sciences). Nel 2005 ha fondato il Centro di Ricerca in Psicologia della Comunicazione di cui è direttore.

Nell`ambito delle ricerche sulle conversazioni quotidiane spontanee, ha organizzato i seguenti Convegni: 
nel 1996, "I sistemi cognitivi nei primi anni di vita: isomorfismi e derivazioni"; 
nel 1997, "Semantica percettiva. Rapporti tra percezione visiva e linguaggio"; 
nel 1999, "La comunicazione intima";
nel 2001, "I dialoghi quotidiani: l’approccio del Conversazionalismo"; 
nel 2003, “Il futuro nei dialoghi quotidiani: logica temporale e predizioni”; 
nel 2005, "Monologhi e dialoghi interiori". 
Principali temi di ricerca indagati nell’arco della carriera accademica: 
- Rapporti tra Realtà fenomenica e Linguaggio 
- Rapporti tra linguaggio e percezione visiva della causalità 
- Interpretazione semantica degli atti linguistici perlocutori 
- Psicologia della comunicazione interpersonale e analisi delle conversazioni 
- Formazione degli adulti alla comunicazione 
- Didattica interattiva in piccoli e grandi gruppi e formazione degli insegnanti 
- Il linguaggio nei soggetti Alzheimer 
- Organizzazione interna ai dialoghi quotidiani 
- Rapporti tra strutture linguistiche e strutture percettive 
- Monologhi interiori e disidentità 
Dal 2007 l’interesse si è concentrato principalmente sui seguenti temi di ricerca: indicatori linguistici percettivi e cognitivi, epistemicità, evidenzialità, comunicazione della certezza/incertezza in testi scritti scientifici e letterari e nel parlato (conversazioni informali, discorsi politici etc.).

Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi
Informazione non pervenuta
Informazione non pervenuta
Informazione non pervenuta
Informazione non pervenuta
Informazione non pervenuta
Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi
Informazione non pervenuta
Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi