Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Antonella Nardi Didattica 2017/2018 Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua tedesca

Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua tedesca - Mod. a

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Antonella Nardi / Ricercatore / Lingua e traduzione - lingua tedesca (L-LIN/14)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Avanzata conoscenza del tedesco (livello B2-C1) e ottima conoscenza dell'italiano (livello C2). Capacità di comprensione e analisi di testi in lingua appartenenti a generi diversi. Conoscenze di base di strategie e tecniche traduttive e degli strumenti di ausilio alla traduzione.

Obiettivi del corso

Il corso intende fornire agli studenti gli strumenti necessari per affrontare la traduzione di testi specialistici complessi e sviluppare un atteggiamento critico nei confronti del compito affrontato.
Risultati di apprendimento attesi:
- lettura e ricezione critica di testi teorici in lingua tedesca illustranti teorie traduttologiche;
- analisi approfondita del testo di partenza da un punto di vista linguistico-pragmatico e di ricezione;
- uso delle tecniche di base di documentazione e degli strumenti online di ausilio alla traduzione;
- analisi delle scelte e delle strategie traduttive in relazione alle funzioni comunicativo-operative dei testi da tradurre;
- redazione e revisione del testo di arrivo tenendo conto delle sue condizioni di ricezione.
L'attenzione si focalizzerà sui punti di convergenza, ma soprattutto di divergenza nelle specificità culturali, settoriali e linguistiche rintracciabili nel testo di partenza e in quello d'arrivo.

Programma del corso

Il corso sarà diviso in due parti: in una prima fase si procederà a una riflessione teorica relativa ai più recenti studi sulla traduzione mettendo in luce le differenze fondamentali tra gli approcci considerati e che supporterà il processo traduttivo seguente; in una seconda fase gli studenti saranno impegnati in un atelier traduttivo focalizzato sullo sviluppo delle competenze necessarie per la resa di esempi di comunicazione specialistica dalla lingua straniera alla lingua madre. In questa seconda parte si esamineranno le caratteristiche linguistiche, stilistiche, testuali e terminologiche di testi complessi relativi a linguaggi specialistici diversi. Si analizzeranno varie specie testuali come saggi, brani di manuali e particolari forme di comunicazione in rete.
Gli ausili utilizzati saranno strumenti cartacei e risorse online, testi comparabili e paralleli.
Gli studenti svolgeranno le traduzioni su supporto elettronico in aula attrezzata con
strumenti informatici.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Di Gregorio, Andrea Il vademecum del traduttore. Idee e strumenti per una nuova figura di traduttore Dante Alighieri, Milano, 2014
  • 2.  (C) Stolze, Radegundis Fachübersetzen. Ein Lehrbuch für Theorie und Praxis Franke & Timme, Berlin, 2009
  • 3.  (A) Stolze, Radegundis Übersetzungstheorien. Eine Einführung Narr, Tübingen, 2008
  • 4.  (A) Albrecht, Jörn Übersetzung und Linguistik Narr, Tübingen, 2013
  • 5.  (C) Nardi, Antonella/Hornung, Antonie (a cura di) Scrivere il tedesco. Varietà culturali, linguistiche, metodologiche nella scrittura accademica Aracne, Roma, 2015
  • 6.  (C) Graefen, Gabriele/Moll, Melanie Wissenschaftssprache Deutsch: lesen - verstehen - schreiben Peter Lang, Frankfurt a.M., 2011
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

La docente fornirà una bibliografia iniziale che sarà utile per l'avvio di ulteriori ricerche bibliografiche da svolgersi individualmente. I testi analizzati durante il corso e i risultati delle esercitazioni verranno caricati sul server d'Istituto che sarà reso accessibile agli studenti. Il programma sarà uguale per frequentanti e non.

Metodi didattici
  • Il corso è imperniato su interventi individuali degli studenti e su esercitazioni pratiche durante le quali, nella forma di lezione dialogata che prevede la partecipazione attiva e ragionata degli studenti, verranno analizzati i testi di partenza. Il lavoro di documentazione preliminare alla traduzione verrà eseguito individualmente a casa, così come una parte delle traduzioni stesse; durante l'atelier si confronteranno le proposte traduttive in piccoli gruppi fino a individuare la soluzione traduttiva più appropriata. Le soluzioni condivise saranno poi oggetto di revisione collettiva, individuale e tra pari.
    A sostegno del corso ufficiale sono previste apposite esercitazioni di lettorato di cui si consiglia vivamente la frequenza.

Modalità di valutazione
  • La valutazione prevede un elaborato in lingua tedesca così strutturato:
    1. Titolo
    2. Indice
    3. Introduzione: scelta di un tema di approfondimento e formulazione di una domanda di ricerca da esplicitare nel titolo dell'elaborato.
    4. Parte teorica: delimitazione del tema, ipotesi di trattazione della domanda di ricerca scelta e presentazione del lavoro.
    5. Parte pratica: introduzione al documento da tradurre (min. 5 max. 7 pagine); trascrizione del testo originale, traduzione e revisione della traduzione da inserire in una tabella che metterà a confronto i tre testi.
    6. Commento alle scelte operate nella traduzione e nella revisione legate al tema e alla domanda di ricerca scelti.
    7. Conclusione: riflessione sui risultati raggiunti.
    8. Bibliografia e sitografia.
    L'elaborato va consegnato 7-10 giorni prima della prova in presenza.
    La prova in presenza consisterà nella discussione in lingua dell'elaborato (20 minuti).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Il corso si svolgerà in lingua tedesca.

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

La valutazione si svolgerà in lingua tedesca.