Lingua e traduzione spagnola ii (MZ) - Mod. b "traduzione per la promozione turistica"

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Armando Francesconi / Professore di ruolo - II fascia / Lingua e traduzione - lingua spagnola (L-LIN/07)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Buona conoscenza scritta e orale della lingua di base, livello B1+ di
competenza; aver superato l'esame del corso di Lingua e traduzione - Lingua
Spagnola I. Per sostenere la prova orale, lo studente deve aver superato tutte le prove scritte del II° anno.

Obiettivi del corso

Conoscenza e comprensione delle strutture morfo-sintattiche e testuali-pragmatiche
dello spagnolo con particolare riferimento alla padronanza del linguaggio
specialistico del turismo.
Capacità di analizzare testi turistici e di comprenderne i vari aspetti formali e
contenutistici (culturali e storici) al fine di una loro adeguata trasposizione interlinguistica.

Programma del corso

Programma del corso
il modulo è diviso in quattro parti:
1. Nella prima parte ci sarà un'introduzione al linguaggio settoriale del
turismo. Definizione, coordinate e generi della comunicazione turistica.
2. La seconda parte verterà sull'aspetto sintattico, morfologico e lessico-semantico
della microlingua del turismo. Sono previste inoltre alcune lezioni di linguistica
contrastiva, inerenti i problemi traduttivi che saranno affrontati nella quarta parte.
3. La terza parte tratterà gli aspetti culturali e storici del turismo in Spagna.
Ci si soffermerà sulla storia del turismo in Spagna a partire dagli anni della "posguerra civil" (1940-1951) fino agli anni della trasformazione e della modernità (dal 1978 ai giorni nostri); si affronteranno anche discorsi inerenti il rapporto tra cultura e turismo ed in particolare alcuni aspetti in relazione al patrimonio culturale ed il consumo turistico.
4. La quarta parte prevede l'analisi intralinguistica e la traduzione di diverse
tipologie testuali, quali leaflet, manifesto turistico, guide enogastronomiche e turistiche, pagine
web e campagne pubblicitarie, tenendo principalmente conto sia dell'intenzionalità
comunicativa e persuasiva del testo di partenza, sia degli aspetti culturali del processo traduttivo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) M.V. CALVI Lengua y Comunicación en el español del turismo Arco/Libros, Madrid, 2006
  • 2.  (C) G. NIGRO Il linguaggio specialistico del turismo. Aspetti storici, teorici e traduttivi Aracne, Roma, 2006 » Pagine/Capitoli: 13-66
  • 3.  (A) M. Bonomi, P. de Santiago González, J. Santos López Glosario español-italiano sobre la gestión del turismo Normas. Revista de Estudios Lingüísticos Hispánicos n° 6, Departamento de Filología Española, Valencia, 2014 » Pagine/Capitoli: 12-171
  • 4.  (A) A. Moreno Garrido Historia del turismo en España en el siglo XX Sintesis, Madrid, 2010 » Pagine/Capitoli: pp. 151-299
  • 5.  (A) AA.VV. Cultura y turismo Signatura, Sevilla, 2003 » Pagine/Capitoli: pp. 27-82, 111-172.
  • 6.  (A) A. Francesconi, I falsi amici. Un confronto contrastivo spagnolo-italiano, Solfanelli , Chieti, 2010 » Pagine/Capitoli: Cap. I, IV, VII, VIII, X, XI, XII, XIII.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante lo svolgimento del corso verranno indicate le parti dei libri da studiare. Il materiale didattico
impiegato durante le lezioni verrà fornito sotto forma di dispense (anche on line). Ulteriori indicazioni
bibliografiche verranno fornite all'inizio del corso.

Metodi didattici
  • Taglio didattico teorico e applicativo.
    Lezioni frontali dialogate.
    Esercitazioni in aula attraverso l'illustrazione in lingua da parte degli studenti.
    Traduzioni da correggere in aula.
    Produzioni scritte.
    Esercitazioni in piccolo e medio gruppo.
    Utilizzo di materiale multimediale.
    Supporto di materiale on line.
    Visione di materiali audiovideo.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale (percentuali sul voto finale tra parentesi);
    consisterà in un colloquio in lingua spagnola, la cui valutazione terrà conto della qualità della
    produzione orale dei candidati (20%); comprenderà una verifica delle nozioni teoriche presentate
    durante il modulo (30%), una breve traduzione a vista di testi turistici studiati a lezione (30%),
    nonché la discussione su una proposta di promozione turistica del territorio di appartenenza, portata in sede d'esame dal candidato (20 %).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

spagnolo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

spagnolo