Metodi e didattiche delle attivita' motorie - Scuola infanzia

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 1
  • Ore 20
Barbara Vendola / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Avere consapevolezza dell'importanza delle attività motorie in ambito sociale, culturale
ed educativo.
Riconoscere e considerare il corpo come espressione più generale della personalità e
fondamento dell'educazione integrale della persona, inserito in una nuova dimensione
scientifico-culturale ed esaminato andando oltre il punto
di vista fisiologico e biomeccanico,clinico-medico e atletico-sportivo.

Obiettivi del corso

Conoscenza e capacità di comprensione
Conoscere e comprendere le capacità motorie, i fattori determinanti e le loro
distinzioni in ordine alle diverse fasi di età, con particolare riguardo a quella dello
sviluppo.
Applicazione delle conoscenze acquisite
Sapere diversificare le proposte didattiche e applicarle alle fasi dello sviluppo
umano, per consolidare, potenziare e sviluppare specifiche tipologie di intervento
attraverso il movimento.
Capacità critiche
Sapere individuare i principali quadri teorici da cui hanno tratto riferimento le
scienze motorie e mostrare di avere raggiunto una visione critica complessiva del
rapporto tra corpo e movimento.
Abilità comunicative
Essere in grado di descrivere e commentare le conoscenze acquisite,
adeguando i canoni comunicativi agli interlocutori ed agli scopi.

Programma del corso

- L'apprendimento. Le teorie prevalenti sull'apprendimento motorio, il feedback e
l'aggiustamento della risposta motoria
- programmazione dell'atto motorio, la via motoria e sensitiva, il ruolo del cervelletto,
i neuroni specchio.
- La memoria motoria, e l'automatismo del gesto motorio
- l'attenzione selettiva e focalizzata e i meccanismi decisionali ed esecutivi.
- Programmare le fasi didattiche dell' attività motoria
- programmare le fasi didattiche dell' attività motoria nella disabilità
- lo sviluppo motorio normo tipo e atipico, lo sviluppo senso-percettivo
- la coordinazione generale, intersegmentaria e disprassia
- la coordinazione oculo manuale e oculo podalica
- la coordinazione fine ed esecuzione di fini prassie
- la lateralità e disprassia
-l'organizzazione spazio-temporale. sapersi orientare nel tempo e nello spazio.
- lo schema corporeo e la sua evoluzione
- le competenze motorie nella scuola secondaria di primo grado
- valutazione Gli elementi della valutazione
- il ruolo dei gruppi sportivi
- visione di PDP
- progettualità

TESTI APPUNTI DEL DOCENTE

Altre informazioni / materiali aggiuntivi

PROIEZIONE DI SLIDES SIA PER I FREQUENTANTI CHE NON FREQUENTANTI. APPUNTI DEL DOCENTE

Metodi didattici
  • lezione frontale e attività in piccoli gruppi
Modalità di valutazione
  • esecuzioni di progetti
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

italiano

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

italiano