Istituzioni di diritto privato

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 36
  • Classe di laurea L-1,L-15
Barbara Marucci / Professoressa di ruolo - II fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Il corso è finalizzato a fornire allo studente le nozioni di base degli istituti del diritto privato con metodo critico ed ha come obiettivo, oltre a somministrare le conoscenze nel campo del diritto delle persone, proprietà, obbligazioni, contratti, responsabilità civile, anche quello di fornire agli studenti la giusta metodologia per approcciarsi a tale disciplina così da consentire loro un'applicazione pratica della stessa.

Programma del corso

L'ordinamento giuridico: fonti del diritto; interpretazione della legge; soggetti di diritto
(persone fisiche e persone giuridiche); situazioni esistenziali; beni, proprietà, diritti reali minori, possesso, modi di acquisto della proprietà, comunione; obbligazione (fonti, tipi di obbligazione, adempimento e modi di estinzione, mora debendi e inadempimento, circolazione del credito e del debito), cessione del contratto; contratto (autonomia contrattuale, elementi essenziali, rappresentanza, formazione) contratto con il consumatore; invalidità (nullità e annullabilità); efficacia e inefficacia del contratto (simulazione, contratto fiduciario, termine, condizione, risoluzione e rescissione); contratto indiretto; il contratto e i terzi; interpretazione, buona fede; promesse unilaterali; gestione di affari altrui; arricchimento senza giusta causa; indebito; responsabilità del debitore e garanzia del creditore; prescrizione e decadenza; tutela dei diritti, fatti illeciti, famiglia.
Sono esclusi dal programma: singoli contratti, successioni a causa di morte.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Francesco Galgano Istituzioni di Diritto privato Cedam, Padova, 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 1-292; pp. 329-447;pp. 467-482
Metodi didattici
  • La didatitica si svolge con lezioni frontali dialogate ed accompagnate da discussioni in aula che muovono da questionari a risposta multipla preparati dal docente e
    volti a verificare il livello di apprendimento degli studenti.
Modalità di valutazione
  • Esame orale: consiste in una serie di domande volte ad accertare la conoscenza degli argomenti, capacità di approfondimento e di collegamento dei vari istituti giuridici; chiarezza espositiva; uso di un linguaggio appropriato per un esame giuridico.
    Livelli di valutazione:
    Massimo: risposte complete ed approndite nel contenuto, chiarezza espositiva,
    corretto uso del linguaggio tecnico- giuridico, capacità di ricostruire
    sistematicamente gli istituti del diritto privato
    Medio: risposte esatte ma non troppo approfrondite, chiarezza espositiva con un discreto linguaggio tecnico-giuridico.
    Basso (sufficiente): risposte superficiali con linguaggio scarsamente appropriato al tipo di esame.
    Insufficiente: risposte errate o incomplete, prive di qualunque coorettezza e
    chiarezza espositiva.