Diritto privato

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 36
  • Classe di laurea L-19
Barbara Marucci / Professoressa di ruolo - II fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Il corso è finalizzato a fornire allo studente le nozioni di base degli istituti del diritto privato con
metodo critico ed ha come l'obiettivo, oltre a somministrare le conoscenze nel campo del diritto delle persone, proprietà, obbligazioni, contratti, responsabilità civile, anche quello di fornire agli
agli studenti la giusta metodologia per approcciarsi alla disciplina del diritto privato così da consentire loro un'applicazione pratica dello stesso.

Programma del corso

L'ordinamento giuridico: fonti del diritto; interpretazione della legge; soggetti di diritto
(persone fisiche e persone giuridiche); situazioni esistenziali; beni, proprietà, diritti reali minori, possesso, modi di acquisto della proprietà, comunione; obbligazione (fonti, tipi di obbligazione, adempimento e modi di estinzione, mora debendi e inadempimento, cessione del credito, delegazione, cessione del contratto); contratto (autonomia contrattuale, elementi essenziali, rappresentanza, formazione) contratto con il consumatore; invalidità (nullità e annullabilità); efficacia e inefficacia del contratto (simulazione, contratto fiduciario, termine, condizione, risoluzione e rescissione), contratto indiretto; il contratto e i terzi; interpretazione, buona fede; promesse unilaterali; gestione di affari altrui; arricchimento senza giusta causa; indebito; responsabilità del debitore e garanzia del creditore; prescrizione e decadenza; tutela dei diritti, fatti illeciti, famiglia.
Sono esclusi dal programma: singoli contratti, successioni a causa di morte.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Francesco Galgano Istituzioni di diritto privato CEDAM, PADOVA, 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 1-292; pp. 329-447; pp. 467-482
Metodi didattici
  • La didattica si svolge con lezioni frontali dialogate e accompagnate da discussioni che muovono da questionari a risposta multipla preparati dal docente volti a verificare il livello di apprendimento degli studenti.
Modalità di valutazione
  • Esame orale: consiste in una serie di domande volte ad accertare la conoscenza degli argomenti, capacità di approfondimento e di collegamento dei vari istituti giuridici; chiarezza espositiva, uso di un linguaggio appropriato ad un esame giuridico.
    Livelli di valutazione:
    Massimo: risposte complete ed approfondite nel contenuto, chiarezza espositiva
    corretto uso di un linguaggio tecnico- giuridico, capacità di ricostruire
    sistematicamente gli istituti del diritto privato
    Medio: risposte esatte, ma non troppo approfondite, chiarezza espositiva con un discreto
    linguaggio tecnico giuridico
    Basso (sufficiente): risposte superficiali con linguaggio scarsamente appropriato
    Insufficiente: risposte errate o incomplete, prive di qualunque correttezza e
    chiarezza espositiva