Psicologia generale (MZ)

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Carla Canestrari / Ricercatore / Psicologia generale (M-PSI/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

1)saper distinguere la psicologia scientifica dalla trattazione non scientifica di temi psicologici;
2)padroneggiare i principali oggetti di studio della disciplina;
3)conoscere l'evoluzione della disciplina;
4)saper connettere diversi temi affrontati nel programma riguardanti il pensiero e il comportamento umano;
5)formazione della capacità di adeguare le conoscenze di basa della disciplina alla pratica educativa.

Programma del corso

-Introduzione storica alla psicologia generale: nascita della disciplina e principali scuole (1 CFU)
-Metodo scientifico nella ricerca psicologica (1 CFU)
-Percezione visiva, con particolare riferimento alla psicologia della Gestalt (1 CFU)
-Connessioni tra percezione e linguaggio: il caso del pensiero umoristico (1 CFU)
-Processi di rappresentazione e simulazione mentale (1 CFU)
-Apprendimento (1 CFU)
-Pensiero: problem solving, ragionamento ed euristiche (1 CFU)
-Comunicazione e significato (1 CFU)


Il programma è il medesimo per frequentanti e non frequentanti.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) R.J. Gerrig, P.G. Zimbardo, L.M. Anolli Psicologia Generale Pearson, Milano, 2012 » Pagine/Capitoli: Capitoli: 1, 2 (tranne "supplemento di statistica"), 4, 5, 7, 9, 10 (in totale 216 pagine)
  • 2.  (A) C. Canestrari, I. Bianchi Perception of contrariety in jokes Routledge. Titolo rivista scientifica "Discourse Processes", Regno Unito, 2012 » Pagine/Capitoli: volume 49, pagine: 539-564 (totale pagine: 25)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

L'articolo scientifico scritto da Canestrari C. e Bianchi I. sarà reso disponibile nella pagina docente. Chi avesse difficoltà nella comprensione della lingua inglese, potrà sostituire l'articolo con una dispensa messa a disposizione nella pagina docente.

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo
    - Visione di materiali audio-video
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento si baserà su due prove scritte, in itinere, che verteranno su alcuni argomenti del programma, e una orale, finale, che verterà su altri argomenti del programma. Oltre a questa modalità preferenziale, per rispondere alle esigenze degli studenti dettate da stili di studio individuali, è possibile optare per: una prova finale orale (tutti gli argomenti del programma saranno oggetto di valutazione), oppure una prova scritta in itinere (indistintamente la prima o la seconda) e una prova orale finale. In questo ultimo caso, saranno oggetto di valutazione della prova orale gli argomenti non affrontati nella prova scritta. Le prove scritte si baseranno su domande con risposte chiuse e aperte brevi, mentre quella orale si baserà su domande aperte. Saranno oggetto di valutazione: correttezza, completezza e pertinenza delle risposte, capacità di collegare i vari argomenti del programma, chiarezza espositiva e organizzazione logica del discorso.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese, se richiesto dallo studente