Geografia umana

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 9, 6(m)
  • Ore 45, 30(m)
  • Classe di laurea LM-84, LM-14,15(m)
Carlo Pongetti / Professore di ruolo - I fascia / Geografia (M-GGR/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenze di geografia generale e di geografia regionale.

Obiettivi del corso

Comprendere la diversità dei gruppi umani nella organizzazione dei propri sistemi territoriali. Interpretare criticamente il rapporto globale-locale in relazione allo strutturarsi di paesaggi culturali. Acquisire consapevolezza dello stato delle risorse planetarie e degli squilibri in atto nel pianeta padroneggiando gli strumenti propri della geografia umana al fine di proporsi come agente dell'innovazione capace di elaborare progetti sostenibili e opportunità occupazionali per una concreta valorizzazione del paesaggio quale risorsa della memoria. Sviluppare abilità relazionali e interpersonali che consentano di approcciare e raccordare i contesti diversificati degli insider e degli outsider secondo una prospettiva interculturale, presupposto imprescindibile per la condivisione delle scelte territoriali.

Programma del corso

Titolo del corso: L'Adriatico: da confine a ponte.
Sulla base della considerazione che il mare è elemento che unisce popoli, regioni ed economie, piuttosto che dividerle, il corso assume l'Adriatico quale caso paradigmatico e modello per la costruzione di una nuova Europa. Le tematiche relative alla preservazione dell'ambiente marino e delle sue risorse biotiche, la valorizzazione dei rapporti tra le due sponde, l'analisi dell'interscambio commerciale e delle fluitazioni demiche, lo strutturarsi di reti di città e di luoghi del turismo costituiscono le tematiche fondamentali del corso, da inquadrarsi nello spettro euristico proprio della geografia umana.

6 cfu - secondo l'ordinamento della Classe: LM-14,15;
9 cfu secondo l'ordinamento della Classe: LM-84;


Programma:
L'ecumene e l'antropizzazione del mare. Il mare, elemento di separazione, elemento di congiunzione; Mediterraneo e anisotropismo; Dal Mare superum al Golfo di Venezia all'Adriatico: integrazione e conflittualità in un bacino marittimo. L'Adriatico, "mare resiliente". L'Adriatico da confine a ponte: le geometrie variabili; L'Adriatico e la UE. Verso la Macroregione Adriatico-Ionica.
Geografia delle sedi. Attività produttive dei gruppi umani e relativi paesaggi; Geografia della popolazione: indici, strutture, transizioni demografiche; i movimenti migratori: tempi, durata, tipologie dei flussi, aree di attrazione e di espulsione tra passato e presente; migrazioni e mixité: ethnoscapes; Geografia, lingua e religione. Geografia culturale e koinè adriatica.

Testi:
Per gli studenti che debbono conseguire 6 cfu:
1- Appunti dalle lezioni;
2 - A.L. Greiner, G. Dematteis, C. Lanza, Geografia umana. Un approccio visuale, UTET Università, Torino, 2012, pp. 480;
3 - F. Botta, G. Scianatico (a cura di) Lezioni per l'Adriatico. Argomenti a favore di una nuova euroregione, FrancoAngeli, Milano, 2010, pp. 153.

Gli studenti che debbono conseguire 9 cfu prepareranno anche il testo: E. Ivetic, Un confine nel Mediterraneo. L'Adriatico orientale tra Italia e Slavia (1300-1900), Roma, Viella, 2014.

Studenti non frequentanti: si richiede di integrare la preparazione dell'esame con lo studio del volume: S. Soriani (a cura di) L'articolazione territoriale dello spazio costiero. Il caso dell'Alto Adriatico, Cafoscarina, Venezia, 2003, pp. 228.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A.L. Greiner, G. Dematteis, C. Lanza, Geografia umana. Un approccio visuale UTET Università, , Torino, 2012 » Pagine/Capitoli: 480
  • 2.  (A) F. Botta, G. Scianatico (a cura di) Lezioni per l'Adriatico. Argomenti a favore di una nuova euroregione FrancoAngeli, Milano, 2010 » Pagine/Capitoli: 153
  • 3.  (A) E. Ivetic LUn confine nel Mediterraneo. L'Adriatico orientale tra Italia e Slavia (1300-1900) Viella, Roma, 2014 » Pagine/Capitoli: pp. 328
  • 4.  (C) S. Anselmi Adriatico. Studi di storia, secc. XIV-XIX Clua, Ancona, 1991 » Pagine/Capitoli: 453
  • 5.  (C) G. Canullo, F. Chiapparino, G. Cingolani The Adriatica-Balkan Area from Transition to Integration Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2011 » Pagine/Capitoli: pp. 426
  • 6.  (A) S. Soriani (a cura di) L'articolazione territoriale dello spazio costiero. Il caso dell'Alto Adriatico Cafoscarina, Venezia, 2003 » Pagine/Capitoli: 228
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti non frequentanti integreranno la loro preparazione con lo studio del volume: S. Soriani (a cura di), L'articolazione territoriale dello spazio costiero. Il caso dell'Alto Adriatico, Venezia, Cafoscarina, 2003, pp. 228.

Metodi didattici
  • La metodologia didattica poggia su lezioni frontali dialogate, svolte con l'ausilio della strumentazione informatica disponibile e con la presentazione di sintesi in power point. Approfondimenti particolari verranno condotti utilizzando documentazione statistica, memorialistica e normativa inerenti alle dinamiche socio-economiche e demografico-migratorie in atto tra le due sponde dell'Adriatico.
Modalità di valutazione
  • La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso un colloquio utile a verificare che i risultati di apprendimento attesi siano effettivamente acquisiti dagli studenti. Nel corso del colloquio il candidato esporrà le proprie riflessioni sugli argomenti presentati durante lo svolgimento delle lezioni e sui contenuti della bibliografia adottata. La valutazione e il relativo voto finale sono determinate dalla conoscenze dei contenuti (50%) della capacità di analisi critica degli stessi (30%) e della padronanza del lessico disciplinare (20%).