Geografia umana

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 9, 6(m)
  • Ore 45, 30(m)
  • Classe di laurea LM-84, LM-14,15(m)
Carlo Pongetti / Professore di ruolo - I fascia / Geografia (M-GGR/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenze di geografia generale e di geografia regionale.

Obiettivi del corso

Il corso intende chiarire i fondamenti epistemologici della Geografia umana, a presentare le linee attuali della ricerca e a fornire competenza metodologica settoriale. Gli obiettivi formativi mirano all'organizzazione coerente e contestuale dei contenuti proposti, all'acquisizione di un sapere critico e a potenziare l'autonomia di giudizio. Sono risultati di apprendimento attesi il comprendere la diversità dei gruppi umani nella organizzazione dei propri sistemi territoriali; interpretare criticamente il rapporto globale-locale in relazione ai processi migratori, saper leggere lo strutturarsi di paesaggi culturali e di ethnoscapes; riconoscere e interpretare i valori conservativi dei paesaggi modellati dagli uomini in rapporto ad istanze materiali e immateriali; riconoscere il valore documentario del paesaggio quale risorsa della memoria al fine di operare sulla concezione patrimoniale del paesaggio.

Programma del corso

Titolo del corso: Homo migrans. Processualità migratorie nello spazio e nel tempo.

Il corso muove dalle tematiche basilari della Geografia umana per poi focalizzarsi sul tema delle migrazioni e sui modelli intrpretativi delle stesse. Verranno prese in esame le direttrici dei movimenti migratori relazionandole al processo di globalizzazione con riferimento ad aeree e casi di studio. Particolare attenzione sarà dedicata all'emigrazione italiana in America e alle dinamiche dell'immigrazione in Italia.

Programma:
L'ecumene: un concetto in divenire. Noosfera o antropocene? Intersezioni disciplinari e geografia umana. Geografia della popolazione: indici, strutture. L'ineguale distribuzione della popolazione mondiale. Il rapporto popolazione risorse e le sue interpretazioni. Transizioni demografiche e transizione migratoria. I movimenti migratori: cause, effetti, tipologie dei flussi, durata. Le migrazioni tra attrazione spaziale ed espulsione. Evoluzione dei modelli e delle linee interpretative dei fenomeni migratori. Aree di attrazione e di espulsione tra passato e presente. Relazioni migratorie tra Europa e America. L'italia dall'emigrazione all'immigrazione. Homo migrans e scenari della globalizzazione. Migrazioni e mixité: ethnoscapes.
Geografia culturale: genere e geografia. Il ruolo delle donne nei processi migratori. Territorio e potere: stranieri e immigrati, strutture di accoglienza, politiche di stop. Geografia, lingua e religione. La preservazione linguistica e culturale nei gruppi immigrati e le relative espressioni.

Testi:
1 - A. Vallega, Geografia umana. Teoria e prassi, Le Monnier, Firenze, 2004, pp. 499.
2 - F. Cristaldi, Immigrazione e Territorio. Lo spazio con/diviso, Pàtron, Bologna, 2012, pp. 198
3 - C. Wihtol de Wenden, Le nuove migrazioni. Luoghi, uomini, politiche, Pàtron, Bologna, 2016, pp. 166.

Gli studenti che debbono conseguire 6 cfu si limiteranno allo studio dei testi indicati ai nn. 1 e 2.
Gli studenti che debbono conseguire 9 cfu sono tenuti a prepararsi su tutti e tre i testi indicati.

Studenti non frequentanti: si richiede di integrare la preparazione con lo studio del volume: Fondazione ISMU, Ventiduesimo rapporto sulle migrazioni 2016, Milano, FrancoAngeli, 2017, pp. 335.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A. Vallega Geografia umana. Teoria e prassi Le Monnier, Firenze, 2004 » Pagine/Capitoli: 499
  • 2.  (A) F. Cristaldi Immigrazione e territorio. Lo spazio con/diviso Pàtron, Bologna, 2012 » Pagine/Capitoli: 198
  • 3.  (C) M. C. Giuliani Balestrino Gli Italiani nelle Americhe, in "Genova, Colombo, il mare e l'emigrazione italiana nelle Americhe Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma, 1996 » Pagine/Capitoli: vol. II, pp. 283-324.
  • 4.  (A) C. Wihtol de Wenden Le nuove migrazioni. Luoghi, uomini, politiche Pàtron, Bologna, 2016 » Pagine/Capitoli: pp. 166.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti non frequentanti integreranno la loro preparazione con lo studio del volume: Fondazione ISMU, Ventiduesimo rapporto sulle migrazioni 2016, Milano, FrancoAngeli, 2017, pp. 335.

Metodi didattici
  • La metodologia didattica poggia su lezioni frontali dialogate, svolte con l'ausilio della strumentazione informatica disponibile e con la presentazione di sintesi in power point. Approfondimenti particolari verranno condotti utilizzando documentazione statistica, memorialistica e normativa inerente alla migrazione italiana in America e al dimensionarsi dei flussi attuali in ingresso nel nostro Paese.
Modalità di valutazione
  • La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso un colloquio utile a verificare che i risultati di apprendimento attesi siano effettivamente acquisiti dagli studenti. Nel corso del colloquio il candidato esporrà le proprie riflessioni sugli argomenti presentati durante lo svolgimento delle lezioni e sui contenuti della bibliografia adottata. La valutazione e il relativo voto finale sono determinate dalla conoscenze dei contenuti (50%), dalla capacità di analisi critica degli stessi (30%) e della padronanza del lessico disciplinare (20%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

nessuna