Diritto dei beni culturali e del turismo

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 6
  • Ore 36
  • Classe di laurea L-1,L-15
Carmen Vitale / Ricercatrice / Diritto amministrativo (IUS/10)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Non ci sono prerequisiti

Obiettivi del corso

Il corso intende fornire le nozioni essenziali a
comprendere e ricostruire criticamente gli istituti fondamentali di diritto amministrativo
dei beni culturali e del turismo e la consapevolezza dell'evoluzione del quadro normativo

Programma del corso

Argomenti delle lezioni

- Obiettivi, metodi e valutazione del corso
- Le fonti del diritto dei beni culturali
- I beni culturali: nozione, identificazione e regime di tutela
- L'organizzazione del sistema dei beni culturali
- Le funzioni in materia di beni culturali nel quadro costituzionale
- La tutela
- La valorizzazione
- La circolazione dei beni culturali
- La gestione dei beni culturali
- I servizi di ospitalità e assistenza al pubblico
- Beni culturali e soggetti privati
- Beni culturali e ordinamento globale
- Le fonti del diritto del turismo
- L'organizzazione amministrativa del turismo
- Le strutture recettive e le professioni turistiche

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) C. Barbati, M. Cammelli, G. Sciullo Diritto e gestione dei beni culturali Mulino, Bologna, 2011 » Pagine/Capitoli: tutto ad eccezione dei capitoli VI, VII, VIII, fino a pp. 225
  • 2.  (C) M. Cammelli La pubblica amministrazione Mulino, Bologna, 2014
  • 3.  (A) F. S. Marini Il turismo nel diritto pubblico Aracne, Roma , 2003 » Pagine/Capitoli: limitatamente ai capitoli II, III, 29-71
Metodi didattici
  • Il corso verrà svolto attraverso lezioni frontali. Gli studenti verranno coinvolti attraverso
    la costituzione di gruppi di lavoro per lo studio di materiale essenzialmente
    giurisprudenziale legato ai temi affrontati a lezione.
Modalità di valutazione
  • L'esame verrà svolto in forma orale. La preparazione degli studenti verrà accertata verificando adeguatezza e approfondimento delle risposte fornite; capacità di comprensione, collegamento e rielaborazione degli istitituti trattati.