Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Claudia Breviglieri Didattica 2017/2018 Interpretazione per la comunicazione istituzionale e mediatica - lingua spagnola

Interpretazione per la comunicazione istituzionale e mediatica - lingua spagnola

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Claudia Breviglieri / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Ottima padronanza della lingua italiana. Ottima padronanza della lingua spagnola.
Ottima conoscenza della cultura iberica e ispanoamericana. Superamento delle
propedeuticità.

Obiettivi del corso

Gli obiettivi formativi del presente insegnamento si riassumono nei seguenti punti:
. consolidamento delle competenze sviluppate durante il corso "Interpretazione per la
cooperazione internazionale - Lingua Spagnola" e individuazione delle difficoltà non
ancora pienamente superate;
. rafforzamento della tecnica di presa di appunti;
. perfezionamento dell'esposizione orale dallo spagnolo all'italiano e viceversa;
. sviluppo dei criteri di autovalutazione della presentazione orale.

Programma del corso

L'attività didattica si incentrerà sul rafforzamento delle competenze acquisite
durante il corso "Interpretazione per la cooperazione internazionale - Lingua
Spagnola"e in particolare sul consolidamento delle capacità di analisi, comprensione e
riproduzione di un breve discorso orale in italiano e in spagnolo in modo scorrevole,
con pieno controllo espressivo e con la consapevolezza di una molteplicità di
situazioni comunicative in cui un interprete si trova a operare.
I testi proposti per le esercitazioni permetteranno:
. l'affinamento delle capacità di analisi, ascolto selettivo, concentrazione e
memorizzazione ai fini dell' interpretazione consecutiva, sulla base di brani di
lunghezza e difficoltà crescenti;
. il consolidamento dell'abilità espressiva e comunicativa;
. un'analisi contrastiva morfosintattica, lessicale, pragmatica e culturale tra la
variante iberica e quella ispanoamericana;
. un'analisi della ridondanza informativa e la conseguente necessità di sviluppo
delle capacità di sintesi e di presentazione orale;
. lo sviluppo di strategie volte a superare difficoltà derivanti da fattori quali la
velocità d'eloquio dell'oratore, accenti insoliti e varianti regionali, discorsi privi di
coesione e/o coerenza testuale;
Verranno utilizzati i seguenti materiali: discorsi di relatori ispanofoni e italiani
scaricati da Internet o provenienti da reali situazioni di lavoro, articoli tratti da
quotidiani e riviste, registrazioni audio e materiali audiovisivi scaricati da Internet.
Gli argomenti trattati su cui gli studenti sono tenuti ad essere costantemente
aggiornati riguarderanno: l'attualità, l'economia e la finanza, la Ue e il mondo del
cinema.
Agli studenti verranno affidati i seguenti compiti: aggiornamento continuo
sull'attualità, stesura di glossari, trascrizioni o sbobinature, presentazione di una o
più notizie nell'ambito del progetto "Telediario UNIMC" ideato dalla docente e
avente scopi molteplici (quali ad es. ampliare il proprio bagaglio di conoscenze
culturali e linguistiche, aggiornarsi per aggiornare gli altri, mettersi nei panni di un
oratore che verrà interpretato, allenare la memoria, riflettere sulle proprie strategie
di memorizzazione, controllare il proprio eloquio e linguaggio non verbale).
Ampio spazio verrà dato alle correzioni individuali e collettive delle rese
interpretative prodotte dai corsisti. Il peer assessment prevede anche l'analisi di
prestazioni registrate in classe. Le esercitazioni pratiche svolte in classe, le
registrazione audio delle prestazioni oggetto di autovalutazione e di valutazione da
parte degli altri studenti, così come tutti i compiti assegnati, saranno oggetto di
valutazione da parte della docente. Si prevedono anche verifiche in itinere volte ad
accertare lo sviluppo delle competenze di produzione orale. L'esame finale
consisterà in una prova di interpretazione consecutiva da e verso la lingua spagnola
della durata complessiva di circa 8 minuti.

Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di utilizzare le tecniche di
interpretazione consecutiva in entrambe le direzioni (italiano-spagnolo, spagnolo-
italiano) dimostrando la padronanza dei linguaggi settoriali e dei registri presentati
durante l'intero corso nonché la capacità di individuare e di risolvere le
problematiche di carattere terminologico, di scegliere e gestire tecniche e strumenti
di ricerca adeguati, di possedere quell'attitudine alla riflessione teorica che è
complementare alla competenza pragmatica, di avere una piena consapevolezza e
rispetto della deontologia professionale.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Falbo Caterina, Russo Mariachiara e Straniero Sergio, Francesco (a cura di) L'interpretazione simultanea e consecutiva. Problemi teorici e metodologie didattiche Hoepli, Milano, 1999 » Pagine/Capitoli: capp.dall'1 al 9 e dal 15 al 18
  • 2.  (A) Russo, Mariachiara L'interpretazione consecutiva dallo spagnolo in italiano. Conoscere altri sistemi per sviluppare il proprio Gedit, Bologna , 2005 » Pagine/Capitoli: Le pagine (- del 10%) saranno indicate a lezione e reperibili nella sezione MATERIALI DIDATTICI.
  • 3.  (C) Allioni, Sergio Elementi di grammatica dell'interpretazione consecutiva Università degli Studi di Trieste, Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori., Trieste, 1998
  • 4.  (C) Baddeley, Alan Working memory, thought, and action New York, Oxford University press., 2007
  • 5.  (C) Baigorri-Jalón, Jesús La interpretación de conferencias: el nacimiento de una profesión.De París a Nuremberg Comares, Granada, 2000
  • 6.  (C) Gillies, Andrew Note-taking for consecutive interpreting - a short course St.Jerome Publishing, Manchester, 2005
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il materiale verrà distribuito durante il corso e sarà reperibile nella sezione MATERIALI DIDATTICI.

Metodi didattici
  • LEZIONI FRONTALI
    ESERCITAZIONI
    GRUPPI DI LAVORO
    STRUMENTI A SUPPORTO DELLA DIDATTICA: COMPUTER CON COLLEGAMENTO
    INTERNET, MATERIALE AUDIO, VIDEO, VIDEOPROIETTORE, FOTOCOPIE
Modalità di valutazione
  • L'apprendimento durante il corso sarà valutato attraverso il course work. La prova
    d'esame, invece, consisterà in una prova di interpretazione consecutiva da e verso la
    lingua spagnola su due argomenti trattati a lezione e della durata complessiva di circa
    8 minuti. Per il superamento dell'esame entrambe le prove dovranno avere avuto
    esito positivo. Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri:
    1) accuratezza (completezza e fedeltà) e correttezza grammaticale nella resa dei
    contenuti (70%);
    2) proprietà di linguaggio (scelte di registro e lessicali appropriate) (20%); fluidità
    dell'eloquenza (10%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Spagnolo, Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Spagnolo, Inglese