Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Estetica

  • Estetica Classe: L-11
  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8, 6(m)
  • Ore 40, 30(m)
  • Classe di laurea L-20, L-5(m), L-11(m)
Claudio Belloni / Professore a contratto
Prerequisiti

Nessuno/a

Obiettivi del corso

Il corso ha l'obiettivo di fornire un quadro generale dell'estetica ripercorrendone, da un lato, l'origine e gli snodi storici fondamentali, dall'altro, i temi caratterizzanti con una particolare attenzione al ruolo della bellezza.
I risultati di apprendimento attesi sono la comprensione dei linguaggi dell'estetica, la consapevolezza della storicità delle forme artistiche e delle concezioni del bello e, infine, la capacità di cogliere criticamente il ruolo del bello - e più in generale della dimensione estetica - nel complesso orizzonte simbolico dei diversi contesti storico-politici di riferimento.

Programma del corso

Il corso di Estetica si suddivide in due parti. La prima parte si propone di presentare la disciplina filosofica nei suoi tratti generali, mentre la seconda parte intende problematizzare i fondamentali nuclei tematici dell'estetica (arte e bellezza) in relazione alla dimensione ideologica.
Si tematizzeranno i seguenti nuclei storico-teoretici:

Prima parte
1) le origini del termine "estetica" e la nascita della disciplina nel Settecento (Baumgarten);
2) i precedenti storici: arte e bellezza nel pensiero antico, medievale, moderno fino al barocco; identità e separazione di bello e vero;
3) prospettive e sviluppi contemporanei: arte e bellezza tra espressione dell'assoluto e autonomia dell'estetico.

Seconda parte
1) le origini del concetto di ideologia (Destutt de Tracy e Marx)
2) ideologia e ideologie: differenze, difficoltà e paradossi (Mannheim, Ricoeur, Adorno)
3) estetica e ideologia: arte e bellezza come
3.1) espressione ideologica 3.2) strumenti delle ideologie 3.3) resistenza all'ideologia e apertura utopica.

Non ci sono distinzioni per fasce di CFU e frequentanti/non frequentanti.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Claudio Belloni Per la critica dell'ideologia. Filosofia e storia in Marx Mimesis, Milano Udine, 2013 » Pagine/Capitoli: pp. 107-155
  • 2.  (A) Elio Franzini Introduzione all'estetica il Mulino, Bologna, 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 1-232
  • 3.  (C) Claudio Belloni "Fine delle ideologie? Una domanda ideologica" "Dialettica e Filosofia", Gennaio, 2018 » Pagine/Capitoli: pp. 1-34
  • 4.  (C) Pierre Dalla Vigna Estetica e ideologia. Marx, Nietzsche, Mannheim Mimesis, Milano Udine, 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 1-120
  • 5.  (C) Karl Mannheim Ideologia e utopia il Mulino, Bologna, 1999 » Pagine/Capitoli: pp. 1-320
  • 6.  (C) Paul Ricoeur Conferenze su ideologia e utopia Jaca Book, Milano, 1994 » Pagine/Capitoli: pp. 7-117, 177-199, 295-311
Metodi didattici
  • Il taglio del corso è teorico e si propone una lettura critica dei nuclei tematici dell'estetica nel riferimento costante ai contesti storici. Le lezioni saranno frontali e dialogate, accompagnate quando opportuno da proiezione, analisi e commento di testi e di immagini.
Modalità di valutazione
  • Non sono previste valutazioni in itinere né parziali. La valutazione avverrà tramite interrogazione orale al termine del corso in cui verranno verificate la conoscenza e la comprensione del percorso svolto e delle tematiche affrontate a lezione e contenute nei testi di riferimento. Saranno valutate la capacità espositiva dello studente, la proprietà di linguaggio e, in particolare, la capacità di elaborazione critica.