Lingua e traduzione francese ii - Mod. b "prassi traduttiva 2"

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Cristina Schiavone / Ricercatore / Lingua e traduzione - lingua francese (L-LIN/04)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Forte predisposizione all'apertura a settori di non immediato interesse, ma di probabile applicazione nel mondo del lavoro; conoscenze linguistiche tali da permettere una perfetta comprensione, discussione e analisi dei testi presentati a lezione in lingua francese; competenze morfosintattiche in francese scritto tali da permettere una fluente produzione di testi specialistici in francese.

Obiettivi del corso

Sviluppare le competenze di comprensione, analisi e produzione scritta del testo specialistico in lingua francese (résumé). Acquisire la competenza discorsiva e l'organizzazione e l'articolazione del discorso. Sviluppare maggiore padronanza della lingua scritta e acquisire le prime conoscenze terminologiche in settori di diretto interesse ai laureati della classe 3: turismo, ecologia, economia e commercio; attivare la conoscenza di diverse tipologie testuali.

Programma del corso

Il corso è articolato in una parte introduttiva sull'approccio alla lettura di testi specialistici e sulle modalità di condensazione del testo, e in una seconda parte pratica, preponderante, di esercitazione. Ogni lezione della seconda parte del corso sarà organizzata come segue: analisi del testo fornito dal docente, approfondimento degli argomenti trattati dal testo, reperimento delle parole chiave e degli articolatori logici del discorso, sviluppo della terminologia necessaria alla redazione di testi basati sul testo analizzato. Produzione scritta: esercitazioni di manipolazione del testo (riformulazione/rielaborazione, contrazione/riduzione) secondo le tecniche del résumé alla francese. Confronto fra le versioni proposte dagli studenti e correzione finale. Il programma orale, per i soli studenti della fascia di 12 cfu, frequentanti e non, è tesa a verificare la conoscenza dei contenuti del programma proposto (analisi del discorso, traduzione turistica in ambito gastronomico e effetti patemici nel discorso turistico fra Francia e Italia, forme di mediazione nella visita guidata in Francia, la mediazione del traduttore)

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Jespersen Reichler-Béguelin, Écrire en Français: Cohésion Textuelle et Apprentissage de l'Expression Écrite Delachaux et Niestlé,, Neuchâtel - Paris, 1988
  • 2.  (A) Leoncini Bartoli Antonella Le traducteur est-il un médiateur ? in La Médiation et la didactique des langues et des cultures, « Le français dans le monde » CLE International, Paris, 2003 » Pagine/Capitoli: pp. 26-33
  • 3.  (A) Schiavone Cristina Dispensa " Approche à la lecture des textes de spécialité" ---, ---, 2010
  • 4.  (A) Palazzi M. C. Le discours touristique et la traduction des effets pathémiques, in Margarito M., Hédiard M., Celotti N., La comunicazione turistica. Lingue, culture, istituzioni a confronto/La communication touristique. Langues, cultures, institutions en face-à-face Edizioni Libreria Cortina, Torino, 2011 » Pagine/Capitoli: 27-48
  • 5.  (A) Hédiard M. Voyage gourmand entre la France et l'Italie, in Margarito M., Hédiard M., Celotti N., La comunicazione turistica. Lingue, culture, istituzioni a confronto/La communication touristique. Langues, cultures, institutions en face-à-face Edizioni Libreria Cortina, Torino,, 2011 » Pagine/Capitoli: 153-166
  • 6.  (A) Gellereau M. Les médiations de la visite guidée, in Margarito M., Hédiard M., Celotti N., La comunicazione turistica. Lingue, culture, istituzioni a confronto/La communication touristique. Langues, cultures, institutions en face-à-face Edizioni Libreria Cortina, Torino, 2011 » Pagine/Capitoli: 199-210
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Prova orale del modulo B solo per 12 CFU.
Altri documenti e indicazioni bibliografiche per l'orale saranno forniti o indicati durante il corso. Si prega di consultare la pagina docente per il programma d'esame definitivo.

Metodi didattici
  • - Lezione frontale
    - esercitazioni
    - gruppi di lavoro in aula
    - confronto versioni proposte dagli studenti e parere del docente
Modalità di valutazione
  • La valutazione avverrà mediante una prova scritta in francese di contrazione del testo (résumé) (12 e 6 CFU) e una prova orale (solo 12 CFU) in lingua francese.
    Sarà valutata in particolare la capacità di sintesi del candidato, la correttezza grammaticale, sintattica e stilistica della sua produzione scritta, nonché il bagaglio lessicale acquisito durante i corsi e le esercitazioni linguistiche.
    La prova orale è prevista per i soli studenti che devono conseguire 12 cfu; essa è tesa a valutare le abilità comunicative (comprensione e produzione orale) e il grado di apprendimento dei contenuti del programma proposto.

    Il voto verrà assegnato sulla base dei seguenti criteri: correttezza grammaticale e proprietà espressiva scritta e orale, acquisizione delle abilità comunicative e del lessico appropriato, conoscenza delle tematiche affrontate durante il corso o comunque contenute nel programma.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese