Lingua e traduzione francese ii - Mod. a "tipologie testuali francesi"

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Daniela Fabiani / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Buona conoscenza scritta e orale della lingua francese; aver superato l'esame di Lingua e trad. francese I.

Obiettivi del corso

Conoscenze relative al fenomeno del turismo e del turismo culturale in Francia nella loro dimensione diacronica ma anche come fenomeni contemporanei; competenze traduttive relative a tipologie testuali riconducibili al settore del turismo.
Lo studente è capace di analizzare testi specialistici, di comprenderne i vari aspetti formali e contenutistici per una adeguata trasposizione interlinguistica; è inoltre in grado di esporre i concetti in lingua straniera in modo appropriato e fluido, attraverso frasi complesse e ben articolate.

Programma del corso

Il turismo e il turismo culturale in Francia. Le lezioni prevedono una prima parte in cui verranno illustrati gli elementi storico-culturali necessari per una corretta
comprensione del fenomeno del turismo e del turismo culturale in Francia e una seconda parte in cui verranno approfonditi elementi di analisi traduttologica di testi riconducibili al settore del turismo; sarà dato spazio anche alla pratica traduttiva verso l'italiano delle varie tipologie di testi legati anche all'impresa turistica. Tali testi saranno forniti dal docente sulla sua pagina web.
Gli studenti sono inoltre tenuti a seguire le esercitazioni del collaboratore linguistico di francese, che serviranno anche per la preparazione alla prova di dictée.
Il programma d'esame è il seguente:
-A: studenti frequentanti(6 cfu):
Prova scritta: version, dictée.
Prova orale: - appunti dalle lezioni
- V.Patin, Tourisme et patrimoine,Paris, La documentation
française, 2005 (cap.2 e 3).
-B: studenti non frequentanti (6 cfu):
Prova scritta: version, dictée.
Prova orale: - Cl.Origet du Cluzeau, Le tourisme culturel, Paris, Puf, 2004
-V.Patin, Tourisme et patrimoine,Paris, La documentation
française, 2005 ,pp.7-76.

NB: Per tutti gli studenti, compresi quelli che hanno il francese come terza lingua, verrà pubblicato dal docente, prima dell'inizio delle lezioni, un programma dettagliato sulla sua pagina web.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) V.Patin Tourisme et patrimoine La Documentation Française, Paris, 2005 » Pagine/Capitoli: pp.7-76
  • 2.  (A) Cl.Origet du Cluzeau Le tourisme culturel PUF, Paris, 2004
  • 3.  (A) Robert Le petit Robert-Dictionnaire Français Le Robert, Paris, 2008
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma dettagliato per l'intero esame di Lingua e traduzione Francese II come anche quello per gli studenti che hanno il francese come terza lingua verrà inserito dal docente sulla sua pagina web prima dell'inizio delle lezioni. I testi per le version saranno disponibili sulla pagina web della docente all'inizio delle lezioni.

Metodi didattici
  • Le lezioni ,dopo una presentazione delle principali nozioni teoriche e applicative anche con il supporto di strumenti multimediali, proseguiranno con esercitazioni in aula su testi forniti dal docente sulla sua pagina web. Tali lezioni hanno un taglio dialogico al fine di aiutare lo studente ad affrontare in modo adeguato la traduzione interlinguistica dal francese all'italiano applicando le nozioni precedentemente esposte.
    Le lezioni del collaboratore linguistico, anch'esse di tipo dialogico, sono complementari a quelle del docente e tendono a rafforzare le competenze acquisite e a sviluppare le abilità orali attraverso esercitazioni che si avvalgono anche di strumenti digitali.
Modalità di valutazione
  • La valutazione avviene attraverso le prove scritte di version e dettato e una prova orale; alla fine del modulo viene effettuata una prova intermedia di version, mentre la prova di dettato viene fatta a fine anno: tali prove valutano le competenze acquisite in ambito stilistico e traduttivo. La prova orale valuta, attraverso un dialogo sul programma, l'acquisizione delle abilità comunicative , volte a saper comprendere e interloquire in lingua straniera con frasi complesse e articolate, adoperando un lessico corretto e pertinente alle conoscenze acquisite.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese