Glottologia m

  • Linguistica storica Classe: LM-14,15
  • A.A. 2017/2018
  • CFU 9, 6, 12(m)
  • Ore 45, 30, 60(m)
  • Classe di laurea LM-37, LM-14,15(m)
Daniele Maggi / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Gli studenti devono aver già frequentato un corso di Glottologia o Linguistica generale.

Obiettivi del corso

Il corso fornisce una preparazione in glottologia di livello avanzato, focalizzandosi sul sanscrito, lingua di cultura fra le più importanti dell'Asia e, d'altra parte, basilare nella comparazione fra le lingue indo-europee. Gli obiettivi formativi specifici consistono nell'acquisizione 1) della capacità di leggere il sanscrito nell'originale devanagarico;
2) della capacità di riconoscere le forme della grammatica in vista di una traduzione assistita.

Programma del corso

Contenuti del corso
Il corso verterà sulla fase più antica del sanscrito, sulla lingua cioè dei testi vedici, considerata anche nella prospettiva dei suoi antecedenti indo-iranici e indoeuropei.

Programma del corso svolto dal professore (45 ore):
1) alfabeto devanagarico e suo impiego per la rappresentazione del sanscrito; fonetica e fonologia del sanscrito; accento vedico;
2) grammatica: elementi di morfosintassi;
3) esercizio di lettura, analisi grammaticale e traduzione su testi vedici (messi a disposizione dal professore).

Gli studenti che sostengono l'esame per 6 CFU si prepareranno sul corso svolto dal professore (intero corso); gli studenti che sostengono l'esame per 9 CFU si prepareranno, oltre che sul corso, sul testo n° 2; gli studenti che sostengono l'esame per 12 CFU si prepareranno, oltre che sul corso, sui testi n° 1 e 2.
Studenti non frequentanti: 6 CFU, testo n° 3; 9 CFU, il precedente più il testo n° 2; 9 CFU, i precedenti più il testo n° 3.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) E. Campanile La ricostruzione della cultura indoeuropea Giardini, Pisa, 1990
  • 2.  (A) T.J. Elizarenkova Il Rigveda. L'inizio della letteratura e della cultura in India. Introd. e trad. a c. di L. Sestri Aracne editrice, Roma, 2011
  • 3.  (A) N. La Fauci Compendio di sintassi italiana il Mulino, Bologna, 2009
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Per le letture domestiche in relazione al numero di CFU per il quale si sostiene l'esame si veda al Programma del corso.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali con momenti partecipati, in cui gli studenti si eserciteranno nella lettura del devanagarico e nell'impiego degli strumenti bibliografici, in particolare grammatiche, dizionari e dizionari etimologici, necessari all'analisi linguistica di teti vedici.
Modalità di valutazione
  • Esame orale, in cui gli studenti si dovranno dimostrare in grado di leggere in devanagarico i testi oggetto del corso, di analizzarli grammaticalmente e di darne una traduzione, oltreché, nel caso di un esame per 9 o 12 CFU, di riferire in modo ordinato e argomentato sulle tematiche affrontate nel libro o nei libri oggetto di lettura domestica.
    Il voto sarà assegnato in base ai seguenti criteri: capacità che gli studenti dimostreranno di svolgere i compiti detti sopra; proprietà di linguaggio.