Linguistica generale - Mod. a

  • Linguistica generale Classe: L-10
  • A.A. 2014/2015
  • CFU 9, 3, 9, 12(m)
  • Ore 45, 15, 45, 60(m)
  • Classe di laurea L-11, L-10(m)
Diego Poli / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Buona cultura di base, capacità di analisi, interpretazione critica.

Obiettivi del corso

Fornire al discente i principi di base dell'analisi del linguaggio fonico mettendolo in
grado di comprendere analiticamente la relazione fra la propria varietà di lingua e la
processualità linguistica.

Programma del corso

Mod A (6 CFU) - comune a tutte le Classi :
Il tema sarà sui principi di teoria del linguaggio con particolare riferimento agli
elementi minimi costitutivi della cognizione, alle proprietà semiotiche, alle
trasformazioni della lingua.

Mod B (3CFU) - per le Classi di Lettere e Lingue :
Il tema verterà sui principi della linguistica storica e tipologica.

Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I frequentanti e i non frequentanti sono tenuti alla lettura del volume di Giorgio Graffi e Sergio Scalise "Le lingue e il linguaggio" il Mulino (Terza edizione, 2013), al quale i non frequentanti aggiungeranno anche il volume di Robert Robins "Storia della linguistica", il Mulino (qualsiasi edizione).

Metodi didattici
  • Il corso è affiancato da un laboratorio propedeutico di fonetica finalizzato a facilitare
    nei discenti la comprensione della dimensione acustico-fonatoria della lingua. Con
    l'applicazione di strategie didattiche mirate, il discente sarà progressivamente condotto
    a sviluppare le capacità di analisi che lo mettano in grado di segmentare il continuum
    linguistico nei suoi elementi compositivi.
Modalità di valutazione
  • Prova scritta per l'accertamento delle conoscenze fonetiche tramite questionari, prova
    orale per l'accertamento delle capacità di analisi e di ricomposizione delle componenti
    fondamentali della lingua.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

La docenza sarà professata in italiano secondo l'attuale standard; l'apparato esemplificativo si servirà di numerose lingue occidentali e orientali, moderne e antiche.