Linguistica generale m - Mod. b

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 3, 3(m)
  • Ore 15, 15(m)
  • Classe di laurea LM-37, LM-14,15(m)
Diego Poli / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Buona cultura di base, conoscenze preliminari di linguistica, capacità di analisi,
interpretazione critica.

Obiettivi del corso

Sviluppo della capacità di osservazione dei dati linguistici in relazione con il contesto
relazionale e con le specificità culturali.

Programma del corso

L'argomento verte sulla etnolinguistica e prenderà in esame alcuni casi di pragmatica
comunicativa del passato e del presente.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Per i frequentanti e per i non frequentanti: G.R. Cardona Introduzione all'etnolinguistica Utet, Torino, 2006
  • 2.  (A) Per i soli non frequentanti: G.R. Cardona I linguaggi del sapere Laterza, Roma - Bari, 2006 » Pagine/Capitoli: sono esclusi i capitoli II (della I parte), II-IV (della II parte)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Del testo "I linguaggi del sapere" - per isoli non frequentanti - possono essere tralasciati i capitoli II (della I parte), II-IV (della II parte).

Metodi didattici
  • Il corso distribuirà i contenuti in lezioni frontali e in lavori di gruppo - ampliati anche
    con lavori domestici - in modo da permettere ai discenti di calarsi all'interno delle
    realtà comunicative e di comprendere i problemi collegati all'incontro con l'alterità.
Modalità di valutazione
  • Esse avverranno in itinere nell'ambito dei lavori di gruppo e del lavoro domestico e si
    completeranno con l'esame finale in modalità orale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

La docenza sarà professata in italiano secondo l'attuale standard; l'apparato esemplificativo si servirà di numerosi lingue occidentali e orientali, moderne e antiche.