Linguistica generale - Mod. a

  • Linguistica generale Classe: L-10
  • A.A. 2016/2017
  • CFU 9, 9(m)
  • Ore 45, 45(m)
  • Classe di laurea L-11, L-10(m)
Diego Poli / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenze preliminari di cultura generale, capacità di analisi, interpretazione critica
accompagnate da un minimo di tecniche argomentative.

Obiettivi del corso

Sviluppo della capacità di osservazione dei dati linguistici in relazione con il contesto
relazionale e con le specificità culturali dei singoli campi di indagine. A partire dall'analisi del
linguaggio fonico, si raggiungerò la comprensione della complessità del fenomeno linguistico
acquisendo lo sviluppo critico di logiche argomentative applicate alle strutture delle lingue e
della creatività della mente. Il fine ultimo è di permettere la processualità linguistica anche
nel contrasto fra la L1 e le altre lingue, nonché la riflessività sulla metodologia e
l'elaborazione di strategie innovative nell'argomentazione di fatti di lingua, sia a livello scritto
sia a livello orale. I risultati attesi completeranno quindi nel discente le competenze letterarie
con un più vasta conoscenza teorica e applicativa dei processi comunicativi.

Programma del corso

Aspetti etno e sociolinguistici in diacronia come basi dell'attuale teoria linguistica nella
produzione orale e nella argomentazione scritta della L1 e delle lingue antiche e moderne
acquisibili/acquisite, con un riferimento agli elementi minimi costitutivi della cognizione
linguistica, alle proprietà semiotiche e alla tipologia delle relazioni.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G. Graffi, S. Scalise Le lingue e il linguaggio il Mulino, Bologna, 2013 » Pagine/Capitoli: Volume per studenti frequentati e non-frequentanti. Il capitolo sulla fonetica può essere omesso, perché materia di studio nel Mod B.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I FREQUENTANTI SONO TENUTI A PREPARARE IL VOLUME DI GRAFFI, SCALISE
I NON FREQUENTANTI SONO TENUTI A PREPARARE I VOLUMI DI GRAFFI, SCALISE E DI LEROY.

Metodi didattici
  • Lezione frontale, illustrata da una ricca presentazione e analisi di testi su cui condurre le
    argomentazioni critiche.
Modalità di valutazione
  • Orale. Domande relative agli argomenti trattati nel corso, procedendo alla valutazione dei
    contenuti esposti nel corso arricchiti dalle letture segnalate. Alle particolarità diacroniche della
    lingua si preferiranno le argomentazioni riguardanti la visione idiosincronica e sarà data
    attenzione alla capacità discorsiva e relazionale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Le esemplificazioni saranno tratte da un vasto corpus di lingue che saranno debitamente spiegate.