Glottologia - Mod. b

  • Glottologia Classe: L-10
  • A.A. 2019/2020
  • CFU 3, 3(m)
  • Ore 15, 15(m)
  • Classe di laurea L-11, L-10(m)
Diego Poli / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Non si richiedono requisiti particolari, fatto salva una buona cultura generale e una attitudine alla speculazione. E' vivamente consigliata la frequenza.

Obiettivi del corso

La riflessione sul pensiero linguistico è una componente essenziale per la comprensione dell'essere nel mondo dell'homo sapiens che è sapiens in quanto loquens. Si tratta di un insegnamento che è diretto a studenti e studiosi di ogni campo disciplinare, ivi compresi l'antropologia e la biologia.

Programma del corso

La scrittura e la relazione con il linguaggio fonico proprio dell'homo loquens saranno i principali argomenti attorno ai quali considerazioni di ordine antropologico e biologico si uniranno a considerazioni tecniche sull'emissione della voce e sulla capacità di ascolto distintivo del linguaggio fonico.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G.R. Cardona Antropologia della scrittura Utet, Torino, 2009 » Pagine/Capitoli: Intero
  • 2.  (A) P. Maturi I suoni delle lingue, i suoni dell'italiano il Mulino, Bologna, 2006 » Pagine/Capitoli: Intero
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Per i frequentanti il volume di Giorgio Raimondo Cardona, Antropologia della scrittura, Utet, Torino 2009, o una eventuale edizione più recente.
Per i non frequentanti, il libro da studiare, oltre quello di G.R. Cardona, è Pietro Maturi, I suoni delle lingue, i suoni dell'italiano, Il Mulino, Bologna, 2006 (o edizioni più recenti).

Metodi didattici
  • Il corso consisterà in lezioni frontali e con la partecipazione delle riflessioni dei discenti attraverso le quali si cercherà di avviare un confronto con le esperienze dirette degli studenti come parlanti. Un particolare interesse sarà sull'ascolto e sulla capacità di ascolto nonché sulla scrittura come arte visiva e interpretativa della nozione linguistica.
Modalità di valutazione
  • Esame orale in cui si risponderà a domande sugli argomenti studiati, sull'analisi di segmenti del continuum fonico e sulla articolazione del fono in fonema.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Conoscenza elementare delle principali lingue europee