Traduzione multimediale - lingua russa

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Dmitry Novokhatskiy / Professore a contratto
Prerequisiti

Ottima conoscenza della lingua italiana. Buona conoscenza della lingua russa scritta e orale (B2).

Obiettivi del corso

Acquisizione delle tecniche e competenze traduttive necessarie alla traduzione di testi multimediali
(cinema, TV, teatro, pubblicità, comunicazione audiovisiva ecc.), con particolare attenzione alla
funzione specifica e diversificata nell'ambito del doppiaggio, della sottotitolatura e dell'adattamento
cinematografico e televisivo. È prevista un'introduzione generale alla tecnica di sottotitolazione
interlinguistica e saranno prese in esame le principali tecniche di trasposizione in uso. Saranno
altresì illustrati gli strumenti web per la traduzione di un testo multimediale. Al termine del corso il
discente dovrà conoscere le strategie e le tecniche applicate alla traduzione multimediale, essere in
grado di sottotitolare sequenze di testi audiovisivi e intraprendere una riflessione su problematiche
di carattere teorico.

Programma del corso

Il corso sarà articolato in due sezioni:
a) una sezione teorico-introduttiva che presenterà, da una parte, le principali tecniche di
traduzione audiovisiva e i relativi strumenti web, le peculiarità delle diverse aree multimediali (siti
web, giornali,cinema e televisione, teatro); particolarità del sottotitologgio interlinguistico, analisi
critica degli esempi della traduzione multimediale.nonche' una panoramica generale sulla storia del
cinema russo-sovietico.
Il corso ha un carattere pratico, quindi la teoria serve come premesse per il lavoro con vari
materiali multimediali (TV documentari, film, video musicali, pubblicità ecc).
b) una sezione pratica in cui, alla luce delle nozioni teoriche discusse, saranno svolte esercitazioni
di sottotitolazione che terranno particolare conto della condensazione contenutistica, della sintesi e
della resa.
Gli studenti non frequentanti devono contattare il docente subito dopo l'inizio del corso per
individualizzare il programma degli loro studi.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Perego Elisa La traduzione audiovisiva Carocci, Roma, 2005
  • 2.  (A) Heiss, C., Bollettieri Bosinelli, R.M. (a cura di) Traduzione multimediale per il cinema, la televisione e la scena: atti del convegno internazionale, Forli, 26-28 ottobre 1995 Clueb, Bologna, 1996 » Pagine/Capitoli: pp. 251-270, 317-332, 393-400
  • 3.  (C) Josephine Dries Dubbing and Subtitling. Guidelines for production and distribution European Institute for the Media, n/a, 1995
  • 4.  (A) J. Diaz Cintas, A. Remael Audiovisual Translation: Subtitling St Jerome, Manchester , 2007
  • 5.  (C) M. Chion L'audiovisione suono e immagine nel cinema Lindau, Torino, 2001
Metodi didattici
  • - Lezioni frontali
    - Esercitazioni individuali ed in gruppo
    - materiali testuali e cinematografici
    - esercitazioni pratiche
Modalità di valutazione
  • L'esame è scritto e orale. Prima di sostenere la prova orale, lo studente dovrà inviare al docente la
    sottotitolazione di un prodotto multimediale. Nel caso in cui la prova di sottotitolazione rechi esito
    positivo, lo studente potrà accedere al colloquio orale che consta di due parti:
    1) discussione delle scelte lessicali e semantiche operate nell'ambito della prova scritta;
    2) discussione della letteratura critica in materia di sottotitolazione.
    Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza dei fondamenti di grammatica e
    stilistica; capacità di sottotitolare un prodotto multimediale in maniera soddisfacente; capacità di
    analisi critica; proprietà di linguaggio.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Russo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Russo