Analisi macroeconomia avanzata

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 9
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-77
Domenica Tropeano / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia politica (SECS-P/01)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Nozioni di base di macroeoconomia .

Obiettivi del corso

Lo studente dovrebbe acquisire strumenti teorici e informazioni pratiche che lo aiutino a comprendere importanti aspetti dell'economia attuale, in particolare il manifestarsi di crisi economiche sempre piu' ravvicinate nel tempo e sempre piu' diffuse nello spazio come le recenti crisi mondiali e la recessione che ne e' seguita.

Programma del corso

Il corso e' suddiviso in due parti. La prima parte, teorica, consiste nello studio delle teorie della crisi di alcuni economisti , in particolare Hyman Minsky e della sua ipotesi di instabilita' finanziaria . In particolare verrano studiati i modelli macroeconomici di ispirazione keynesiana e kaleckiana che costitutiscono il punto di partenza per questa teoria.
Nella seconda parte si cerchera' di verificare in che misura queste teorie possano
essere usate per spiegare gli ultimi episodi di instabilita' finanziaria e/o in che misura
ese necessitino di essere riadattate per tenere conto dell'evoluzione istituzionale
intercorsa. In particolare si studieranno particolari episodi dell'ultima grande crisi
finanziaria negli Stati Uniti e la recente e non ancora conclusa crisi europea.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Hyman Minsky Potrebbe ripetersi? Einaudi, Torino, 1984 » Pagine/Capitoli: Introduzione, Cap 1,2,5,6,7,8 .
  • 2.  (C) corbisiero gennaro , La problematica della crescente fragilita' nella "ipotesi di instabilita' finanziaria" da una prospettiva kaleckiana. banca d'italia, roma, 1998
  • 3.  (C) De Cecco Marcello Global imbalances in Contribution to Political Economy, 2012 n.31 pp.29-50. cambridge university press, cambridge, 2012
  • 4.  (C) Barba A. e M.Pivetti CAMBIAMENTI NELLA DISTRIBUZIONE DEL REDDITO, DISORDINE FINANZIARIO E CRISI disponibile in rete, http://www.theglobalcrisis.info/docs/relazioni/BarbaePivetti.pdf , 2010
  • 5.  (C) Chick Victoria and Pettifor Ann The economic consequences of Mr. Osborne, Fiscal Consolidation. Lessons from a Century of Macro Economics., disponibile in rete, http://www.debtonation.org/wp-content/uploads/2010/06/Fiscal-Consolidation1.pdf, 2010
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

si potranno utilizzare rapporti di istituzioni nazionali e internazionali sul particolari episodi di crisi finanziarie. Essi verranno indicati a lezione.
Per esempio nel corso dell'anno scorso sono stai utilizzati e quindi fanno parte del programma d'esame per l'anno 2013-2014 i seguenti rapporti del Centro Studi Confindustria:

Ciro Rapacciuolo, Banche fragili: in difficoltà nel dare credito nei PIIGS, con leva troppo
alta nei paesi core , Nota del Centro Studi Confindustria,2012 Numero 12-6

Ciro Rapacciuolo, 2013, Credit crunch e recessione. Il circolo vizioso si spezza solo con una politica economica che rilancia la crescita Nota del centro studi Confindustria 2013 n.2.

Ciro Rapacciuolo, Italia: il credit crunch prosegue nel 2014.Nota del Centro Studi Confindustria numero 2014:2.

Indicazioni sugli eventuali rapporti da includere nel programma d'esame saranno date nel corso delle lezioni.
inoltre gli studenti potranno utilizzare i testi di ausilio al corso presentati a lezione e successivamente pubblicati nel sito della docente per approfondire punti particolari.

Metodi didattici
  • Si utilizzeranno testi teorici e rapporti relativi a particolari episodi di crisi per fare
    capire il nesso tra analisi teorica e sua applicazione alla realta'.
Modalità di valutazione
  • La valutazione consistera' per il 70% di un esame scritto sia sulla parte teorica che su quella applicata. Un breve orale integrera' il voto dello scritto. L'orale puo' essere evitato nel caso di valutazioni molto alte allo scritto.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese