Economia e politica monetaria

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 40
  • Classe di laurea LM-77
Domenica Tropeano / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia politica (SECS-P/01)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti


macoeconomia finanza.

Obiettivi del corso


Il primo obiettivo e' acquisire le nozioni teoriche sui meccanismi di trasmissione della politica monetaria. Il secondo e' capire cosa sono le banche centrali e a che servono in prospettiva storica.Il terzo capire l'evolversi della politica monetaria nell'Eurozona dopo il 2007 in seguito ai molti cambiamenti istituzionali che si sono verificati.

Programma del corso



Il corso riprende e approfondisce alcuni concetti in parte gia noti come le determinanti dell'offerta di moneta e i meccanismi di trasmissione della politica monetaria che dipendono dalle ipotesi sottostanti sul funzionamento dei mercati finanziari.
Successivamente esamina la conduzione della politica monetaria nella zona euro da parte della Banca centrale Europea negli anni successivi alla crisi del 2007 negli Stati Uniti. In questo periodo innumerevoli cambiamenti istituzionali sono avvenuti, che hanno riguardato sia le modalita' di conduzione proprie della politica monetaria che altri aspetti ad essa comunque collegati come l'unione bancaria , i cambiamenti nella regolamentazione finanziaria, il meccanismo unico di risoluzione , il progetto di unione dei mercati dei capitali. La politica monetaria della BCE sara' quindi inquadrata in tale contesto istituzionale. Si discutera' se i suoi effetti siano stati diversi nei paesi della zona euro a causa delle diverse strutture finanziarie. Il caso dell'Italia verra' studiato in particolare.

Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante le lezioni verranno utilizzate come fonti alcuni Bollettini della Banca d'Italia, della Banca dei Regolamenti Internazionali e della Banca Centrale Europea. L'indicazione avverra' durante il corso. La docente inoltre potrebbe predisporre dispense relative ad alcuni punti del corso.

Metodi didattici
  • lezioni

    seminari in classe ed eventualmente lavori di gruppo.
Modalità di valutazione
  • A) un seminario in classe
    B) esame scritto con risposte in parte aperte ( minimo 300 parole) e in parte a scelta multipla.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese