Etica della differenza sessuale

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Donatella Pagliacci / Professoressa di ruolo - II fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

- Conoscenza delle tesi fondamentali del dibattito etico
- Capacità di confronto critico e interesse per le questioni della differenza
antropologica

Obiettivi del corso

Il corso intende approfondire il tema della critica all'universalismo condotta nel '900 da due interpreti: M. Foucault e S. de Beauvoir che, affrontando questioni differenti, si confrontano con la crisi della soggettività moderna.
L'analisi dei testi e il confronto con le posizioni critiche più rilevanti potrà offrire agli studenti la possibilità di avviare percorsi di approfondimento e ricerca che saranno discussi individualmente o in piccoli gruppi. Verranno particolarmente apprezzate e incentivate ricerche presentate anche in forma scritta.
I temi proposti servono a stimolare il dibattito e a focalizzare l'attenzione degli studenti sull'opportunità di individuare e riconoscere eventuali forme discriminatorie in vista del superamento dei fattori che impediscono il pieno riconoscimento della dignità di ogni singolo individuo.

Programma del corso

I tratti dell'antropologia empirica di Foucault e l'analisi del secondo sesso in de Beauvoir consentono di affrontare anche la questione del rapporto tra donne e filosofia nel contesto della riflessione filosofica contemporanea.
La differenza tra i sessi costituisce un principio nascosto della possibilità del pensare e un mezzo di scambio del pensiero. Passando attraverso la questione della storicità della differenza tra i sessi è possibile approdare ad un pensiero dell'alterità sessuale in termini di soggetto e oggetto.

Avvertenze per studenti NON frequentanti
Per gli studenti che non possono assicurare la frequenza alle lezioni, oltre ai testi adottati (A) nelle parti indicate dovranno dimostrare la conoscenza di almeno uno a scelta tra quelli consigliati (C) da concordare preventivamente con la docente.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G. FRAISSE, La differenza tra i sessi, Bollati Boringhieri, Torino , 1996
  • 2.  (C) J. BUTLER, La disfatta del genere, Meltemi, Roma , 2006
  • 3.  (A) L. IRIGARAY, Etica della differenza sessuale, Feltrinelli , Milano , 1985 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 4.  (C) A. CAVARERO, Nonostante Platone, Editori Riuniti, , Roma, 1990
  • 5.  (C) R. BRAIDOTTI, Dissonanze. La donna e la filosofia contemporanea, La Tartaruga, Milano , 1994
  • 6.  (C) T. DE LAURETIS, Soggetti eccentrici, Feltrinelli , Milano , 1999
  • 7.  (C) E. PULCINI, Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura, Bollati Boringhieri, Torino , 2003
  • 8.  (C) P. RICCI SINDONI, C. VIGNA (edd.), Di un altro genere: etica al femminile, Vita & Pensiero, Milano , 2008
  • 9.  (C) R. FANCIULLACCI, S. ZANARDO (edd.), Donne, uomini. Il significato della differenza, Vita & Pensiero, Milano , 2010
  • 10.  (C) L. MURARO, Tre lezioni sulla differenza sessuale e altri scritti, Orthotes, Napoli, 2011
  • 11.  (C) M. FOUCAULT La volontà di sapere. Storia della sessualità 1 Feltrinelli, Milano , 2008
  • 12.  (C) M. FOUCAULT L'uso dei piaceri. Storia della sessualità 2 Feltrinelli, Milano , 2015
  • 13.  (C) M. FOUCAULT La cura di sé. Storia della sessualità 3 Feltrinelli, Milano , 2014
  • 14.  (C) R. BRAIDOTTI Soggetto nomade: femminismo e crisi della modernità Donzelli, Roma, 1995
  • 15.  (A) S. DE BEAUVOIR Secondo sesso ilSaggiatore, Milano , 2012 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 16.  (A) CAVARERO A. - RESTAINO F., Le filosofie femministe Mondadori, Milano , 2002 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 17.  (A) FOUCAULT M., Le parole e le cose. Un'archeologia delle scienze umane BurRizzoli , Milano , 2010 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti che assicurano la presenza alle lezioni dovranno studiare i testi adottati nelle parti indicate. Coloro che non potranno assicurare la frequenza alle lezioni, oltre ai testi adottati sono tenuti alla conoscenza di un testo tra quelli consigliati, da concordare preventivamente con la docente.

Metodi didattici
  • Accanto alle lezioni frontali saranno promossi e valutati percorsi di approfondimento,
    individuali o per piccoli gruppi, su tematiche specifiche da correlare a quelle già
    affrontate durante il corso. Tali approfondimenti saranno presentati mediante una
    esposizione orale e una breve relazione scritta.
Modalità di valutazione
  • Oltre la verifica orale verranno valutati percorsi di ricerca personali, anche nella
    forma scritta della relazione breve, le capacità critiche e la puntualità
    nell'esposizione degli eventuali approfondimenti svolti.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese