Etica fondamentale - Mod. 1 - etica della persona

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Donatella Pagliacci / Professoressa di ruolo - II fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenze della Storia della filosofia e delle correnti della filosofia contemporanea
acquisite durante il corso di Laurea Triennale.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di far conoscere ed approfondire il pensiero di Hannah Arendt con particolare riferimento alla sua riflessione in ambito etico-antropologico. Analizzando i testi dell'autrice e dei maggiori interpreti del suo pensiero si intende promuovere un confronto critico ed un dialogo capace di far emergere le proposte speculative più rilevanti di questa autorevole interprete del '900.
Per favorire la partecipazione attiva alle lezioni e valutare la capacità e originalità degli studenti sarà possibile, selezionando saggi su argomenti specifici, avviare percorsi di approfondimento personale, che potranno essere affrontati e discussi individualmente o per piccoli gruppi. Verranno particolarmente apprezzate e incentivate ricerche presentate anche in forma scritta.

Programma del corso

Il corso intende mettere a fuoco la definizione espressa da Hannah Arendt di "condizione umana". Superando la visione della conoscenza scientifica e di quella antropologica, la Arendt cerca, infatti, di formulare una risposta adeguata alla domanda «chi è l'uomo?».
L'autrice svolge un'analisi fenomenologica delle condizioni dell'esistenza umana, delle attività che ad essa sono strettamente connesse e degli spazi in cui queste ultime si svolgono. L'uomo, inteso come essere agente e le condizioni della sua azione, comprese quelle da cui si genera il male, sono anche i temi centrali della nuova scienza politica che l'Autrice si era prefissa di costruire.
L'Autrice coglie proprio nell'agire l'umanità dell'uomo che si rivela capace di superare e trascendere, proprio mediante l'azione, i suoi interessi particolari.

Avvertenza per i NON frequentanti
Per gli studenti che non possono assicurare la frequenza alle lezioni, oltre ai testi adottati (A) nelle parti indicate dovranno dimostrare la conoscenza di almeno uno a scelta tra quelli consigliati (C) da concordare preventivamente con la docente.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) H. ARENDT Alcune questioni di filosofia morale Einaudi , Torino, 2015 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 2.  (A) H. ARENDT, La vita della mente, il Mulino,, Bologna, 2009
  • 3.  (A) M. L. KNOTT, Hannah Arendt. Un ritratto controcorrente Raffaello Cortina , Milano, 2012 » Pagine/Capitoli: in alternativa
  • 4.  (A) E. YOUNG-BRUEHL, Hannah Arendt perché ci riguarda Einaudi , Torino, 2009 » Pagine/Capitoli: in alternativa
  • 5.  (C) B. ASSY, Etica, responsabilità e giudizio in Hannah Arendt, Mimesis , Milano, 2015
  • 6.  (C) K. JASPERS - H. ARENDT, Verità e umanità. Discorsi per il conferimento del premio per la pace dei librai tedeschi 1958, Mimesis , Milano , 2015
  • 7.  (C) M. REDAELLI, Lezioni di libertà. Hannah Arendt in America, ETS, Napoli , 2012
  • 8.  (C) S. FORTI, Hannah Arendt tra filosofia e politica Mondadori, Milano , 2006
  • 9.  (C) O. CROTTI, Hannah Arendt. La passione del pensare Tre Lune Edizioni, Roma , 2004
  • 10.  (C) R. GIUSTI, Antropologia della libertà. La comunità delle singolarità in Hannah Arendt, Cittadella Editrice, Assisi (PG) , 1999
Metodi didattici
  • Accanto alle lezioni frontali saranno promossi e valutati percorsi di approfondimento,
    individuali o per piccoli gruppi su tematiche specifiche da correlare a quelle già
    affrontate durante il corso. Tali approfondimenti, con il supporto della docente,
    saranno presentati mediante una esposizione orale e una breve relazione scritta..
Modalità di valutazione
  • Oltre la verifica orale verranno valutati: percorsi di ricerca personali, anche nella
    forma scritta della relazione breve; le capacità analitiche e critiche; la puntualità
    nell'esposizione e gli eventuali approfondimenti svolti. La prova orale accerterà: la
    conoscenza degli autori e delle loro opere, l'analisi critica delle tesi presentate
    durante il corso; la capacità di orientarsi sulla letteratura critica di riferimento. il
    voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza e analisi critica degli
    argomenti esposti. Conoscenza e utilizzo del lessico specifico.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese e inglese