Etica della differenza sessuale

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Donatella Pagliacci / Professoressa di ruolo - II fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

- Conoscenza delle tesi fondamentali del dibattito etico
- Capacità di confronto critico e interesse per le questioni della differenza
antropologica

Obiettivi del corso

La realtà dell'essere corporeo è ciò che consente di identificare e distinguere il nostro
essere da quello dell'altro. Tra realtà biologica, psicologica e morale, il corpo
costituisce una frontiera e un limite, ma anche la possibilità mediante la quale
l'essere umano si apre al mondo. Vulnerabilità ed esposizione del corpo sono
condizioni che possono essere studiate anche in prospettiva di una presa di coscienza
del proprio sé e della relazione con l'alterità del nostro io, del mondo e dell'altro
essere umano. Gli studi di genere offrono un ampio spettro di motivi capaci di
superare stereotipi e forme di misconoscimento. Da un approccio interdisciplinare ci
si attende che gli studenti acquisiscano un metodo di lavoro improntato al dialogo e
al confronto critico, nonché la capacità di utilizzare le nozioni in vista di una più
consapevole conoscenza dell'essere corporeo, dei limiti e delle ferite, delle
potenzialità e spinte di realizzazione.

Programma del corso

Essere, sentire e pensare il corpo
- Corpi nel tempo: temporalità e durata
- Strani corpi stranieri
- I corpi che contano

Un focus sarà dedicato alla tematica de "Il ruolo del corpo nello sviluppo psichico".
Questa parte del programma sarà svolta in modo interdisciplinare e in accordo con
l'insegnamento di ?METODI E TECNICHE DI ANALISI DELLO SVILUPPO UMANO.

Avvertenze per studenti NON frequentanti
Per gli studenti che non possono assicurare la frequenza alle lezioni, oltre ai testi
adottati (A) nelle parti indicate dovranno dimostrare la conoscenza di almeno uno a
scelta tra quelli consigliati (C) da concordare preventivamente con la docente.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) G. FRAISSE, La differenza tra i sessi, Bollati Boringhieri, Torino , 1996
  • 2.  (C) J. BUTLER, La disfatta del genere, Meltemi, Roma , 2006
  • 3.  (C) L. IRIGARAY, Etica della differenza sessuale, Feltrinelli , Milano , 1985 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 4.  (C) A. CAVARERO, Nonostante Platone, Editori Riuniti, , Roma, 1990
  • 5.  (C) R. BRAIDOTTI, Dissonanze. La donna e la filosofia contemporanea, La Tartaruga, Milano , 1994
  • 6.  (C) T. DE LAURETIS, Soggetti eccentrici, Feltrinelli , Milano , 1999
  • 7.  (C) E. PULCINI, Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura, Bollati Boringhieri, Torino , 2003
  • 8.  (C) P. RICCI SINDONI, C. VIGNA (edd.), Di un altro genere: etica al femminile, Vita & Pensiero, Milano , 2008
  • 9.  (C) R. FANCIULLACCI, S. ZANARDO (edd.), Donne, uomini. Il significato della differenza, Vita & Pensiero, Milano , 2010
  • 10.  (C) L. MURARO, Tre lezioni sulla differenza sessuale e altri scritti, Orthotes, Napoli, 2011
  • 11.  (A) M. FOUCAULT La volontà di sapere. Storia della sessualità 1 Feltrinelli, Milano , 2008 » Pagine/Capitoli: pp. 9-117
  • 12.  (C) M. FOUCAULT L'uso dei piaceri. Storia della sessualità 2 Feltrinelli, Milano , 2015
  • 13.  (C) M. FOUCAULT La cura di sé. Storia della sessualità 3 Feltrinelli, Milano , 2014
  • 14.  (C) R. BRAIDOTTI Soggetto nomade: femminismo e crisi della modernità Donzelli, Roma, 1995
  • 15.  (A) S. DE BEAUVOIR Secondo sesso ilSaggiatore, Milano , 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 19-60; 161-208; 254-262
  • 16.  (A) CAVARERO A. - RESTAINO F., Le filosofie femministe Mondadori, Milano , 2002 » Pagine/Capitoli: parti scelte a lezione
  • 17.  (A) J. L. NANCY, Indizi sul corpo Ananke, Torino , 2007
  • 18.  (A) R. BRAIDOTTI, Trasposizioni sull'etica nomade Luca Sossela, Roma , 2008 » Pagine/Capitoli: pp. 55-109; 167-229
  • 19.  (A) J. BUTLER L' alleanza dei corpi. Note per una teoria performativa dell'azione collettiva Nottetempo, Milano , 2017
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti che assicurano la presenza alle lezioni dovranno studiare i testi adottati nelle parti indicate. Coloro che non potranno assicurare la frequenza alle lezioni, oltre ai testi adottati sono tenuti alla conoscenza di un testo tra quelli consigliati, da concordare preventivamente con la docente.

Metodi didattici
  • Accanto alle lezioni frontali, verranno svolte delle lezione dialogate, anche di
    carattere interdisciplinare, grazie alle quali gli studenti potranno acquisire un metodo
    di apprendimento dialogico-critico, finalizzato all'individuazioni di problematiche e alla
    risoluzioni di eventuali questioni teoriche di particolare rilevanza scientifica.
Modalità di valutazione
  • La verifica orale intende valutare le conoscenze generali e specifiche relative ai temi
    dei Gender studies, le capacità di analisi critica dei testi e le capacità di intraprendere
    un dialogo anche con i contenuti e le metodologie di altri ambiti disciplinari. Oltre la
    verifica orale verranno valutati percorsi di ricerca personali, anche nella
    forma scritta della relazione breve, le capacità critiche e la puntualità
    nell'esposizione degli eventuali approfondimenti svolti.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese