Etica fondamentale - Mod. 1 - etica della persona

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Donatella Pagliacci / Professoressa di ruolo - II fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenze acquisite nel percorso triennale.

Obiettivi del corso

Il corso intende affrontare la questione della relazione intersoggettiva, attraverso la
lettura della questione dell'empatia nel dibattito tra filosofia e neuroscienze. La riflessione filosofica e l'approccio delle neuroscienze consentono di focalizzare le potenzialità e le fragilità dell'empatia per comprendere le motivazioni che orientano l'agire compassionevole o crudele degli esseri umani. Per un miglior approccio ai testi saranno incentivati percorsi di ricerca e di approfondimento individuale che verranno discussi attraverso lezioni dialogate.
Per la rilevanza e pertinenza delle tematiche trattate durante il corso saranno svolti dei moduli interdisciplinari con la collaborazione di alcuni docenti di discipline giuridiche e con il la partecipazione attiva del Modulo di Metodi e tecniche dello sviluppo umano (prof.ssa PAOLA NICOLINI).

Programma del corso

Empatia tra compassione e crudeltà

L'essenza e gli atti di empatia
Essenza e forma della simpatia
L'empatia e le origini della crudeltà

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Donatella Pagliacci L'io nella distanza Mimesis, Roma , 2019 » Pagine/Capitoli: parti indicate a lezione
  • 2.  (A) Edith Stein L'empatia Franco Angeli, Milano , 2009
  • 3.  (A) Max Scheler Essenza e forma della Simpatia Franco Angeli, Milano, 2010
  • 4.  (A) Simon Baron-Cohen La scienza del male. L'empatia e le origini della crudeltà Raffaello Cortina Editore, Milano , 2012
  • 5.  (C) Laura Boella Sentire l'altro. Conoscere e praticare l'empatia Raffaello Cortina Editore, Milano , 2006
  • 6.  (C) Laura Boella, Annarosa Buttarelli Per amore di altro. L'empatia a partire da Edith Stein Raffaello Cortina Editore, Milano , 2000
  • 7.  (C) Antonio R. Damasio L'errore di Cartesio. Emozione, ragione e cervello umano Adelphi , Milano , 2004
  • 8.  (C) Laura Boella Neuroetica. La morale prima della morale Raffaello Cortina Editore, Milano , 2007
  • 9.  (C) A. Lavazza, G. Sartori Neuroetica il Mulino, Bologna , 2011
  • 10.  (C) Neil Levy Neuroetica. Le basi neurologiche del senso morale Apogeo , Milano, 2013
  • 11.  (C) Patricia S. Churchland Neurobiologia della morale Raffaello Cortina Editore, Milano , 2012
  • 12.  (C) M. De Caro, A. Lavazza, G. Sartori Quanto siamo responsabili? Filosofia, neuroscienze e società Codice , Torino , 2013
  • 13.  (A) Laura Boella Empatie. L'esperienza empatica nella società del conflitto Raffaello Cortina Editore, Milano , 2018
  • 14.  (A) Andrea Pinotti Empatia. Storia di un'idea da Platone al postumano Laterza, Roma-Bari , 2011 » Pagine/Capitoli: parti indicate a lezione
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Gli studenti che non potranno partecipare alle lezioni dovranno concordare con la docente un eventuale percorso di approfondimento individuale.

Metodi didattici
  • Le lezioni frontali saranno alternate alle lezioni dialogate. Durante il corso verranno
    anche discussi i percorsi di approfondimento svolti dagli studenti in modo individuale
    o per piccoli gruppi.
Modalità di valutazione
  • L'esame finale sarà svolto in forma orale per accertare le conoscenze e le
    competenze acquisite. Nella valutazione orale verranno in particolare tenuti in
    considerazione i seguenti indicatori:
    a) apacità di comprensione che estendono e/o rafforzano quelle tipicamente
    associate al primo ciclo e consentono di elaborare e/o applicare idee originali, spesso
    in un contesto di ricerca;
    b) capacità di comprensione e abilità nel risolvere problemi a tematiche nuove
    inserite in contesti più ampi (o interdisciplinari) connessi al proprio settore di studio;
    c) capacità di apprendimento che consentano loro di continuare a studiare per lo più
    in modo auto-diretto o autonomo.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese