Economia dell'unione europea

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 8, 6(m)
  • Ore 40, 30(m)
  • Classe di laurea LM-62, LM-38(m)
Elisabetta Croci Angelini / Professore di ruolo - I fascia / Politica economica (SECS-P/02)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Anche se nessuna propedeuticità è necessaria, è preferibile che lo studente
padroneggi i concetti di microeconomia e di macroeconomia necessari per l'accesso a
questo Corso di Laurea

Obiettivi del corso

Il corso si propone di contribuire alla comprensione della complessità
nell'interazione economica tra i paesi dell'Unione Europea in diversi ambiti.
Al termine del corso si comprenderà: a) come può emergere un sistema
economico complesso nel quale la governance viene determinata a più livelli
decisionali, b) le difficoltà che i paesi dell'UE incontrano nella partecipazione
all'integrazione economica e le conseguenze che ne derivano sul piano
commerciale, monetario e fiscale, c) la capacità di attrazione che l'integrazione
esercita e le ragioni della sua crisi.
Sarà particolarmente curata la comprensione delle dinamiche economiche, il ruolo
delle economie di scala, delle esternalità e dei conflitti d'interesse tra i paesi come
determinanti delle politiche comuni sia rivolte all'interno che nei riflessi che ne
scaturiscono all'esterno e in particolare nei paesi del Mediterraneo.

Programma del corso

Per tutti gli studenti frequentanti e non frequentanti:
La complessità della governance nell'UE verrà approfondita attraverso lo studio
dell'aggregazione delle preferenze espresse dai paesi e dai cittadini europei ed il suo
recepimento nelle procedure decisionali seguite nella determinazione delle politiche
comuni nell'UE ed in particolare nella politica commerciale e nella politica monetaria;
Il bilancio comune e le difficoltà di una politica fiscale decentrata quando la politica
monetaria è centralizzata.
Le difficoltà nella partecipazione all'integrazione economica verranno approfondite
attraverso lo studio: a) della costruzione e della regolamentazione del mercato unico
e l'emergere di una politica industriale da nazionale a comune, b) delle aree valutarie
ottimali e dell'unione monetaria (una parte dell'argomento verrà svolto
congiuntamente alle lezioni di Diritto pubblico dell'economia) c) del ruolo del capitale
umano nel mercato del lavoro.

Studenti frequentanti:
Gli studenti saranno invitati all'approfondimento individuale (o a piccoli gruppi di non
più di tre persone) di argomenti specifici precedentemente concordati, progettati
durante le sessioni in laboratorio ed elaborati poi in modo autonomo, che verranno
presentati per la discussione in classe al termine del corso.

Studenti non frequentanti:
Gli studenti che non abbiano presentato l'approfondimento nei tempi e nei modi
stabiliti durante il corso dovranno sostenere una prova orale sugli argomenti
presentati nella seconda parte del testo Macroeconomia dell'Unione Europea,
Carocci, 2007 (Capitoli 6, 7, 8, 9, 10, 11 e 12).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) a cura di E. Croci Angelini Letture di Economia dell'UE scaricabile dalla pagina docente, Macerata, 2016
  • 2.  (A) E. Croci Angelini, F. Farina Macroeconomia dell'Unione europea Carocci, Roma, 2007 » Pagine/Capitoli: 6,7,8,9,10,11,12
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Tutto il materiale didattico utile alla preparazione dell'esame scritto corrispondente a 6 CFU verrà reso disponibile durante il corso sulla pagina web ad esso dedicata. Il materiale didattico relativo all'approfondimento verrà concordato.
Programma da 6 CFU per tutti: testo n. 1
Programma da 8 CFU per frequentanti: testo n. 1 e approfondimento concordato a lezione
Programma da 8 CFU per non frequentanti: testo n. 1 e n. 2 (capitoli indicati)

Metodi didattici
  • Lezioni frontali ed assistenza alla progettazione ed allo sviluppo degli
    approfondimenti. Alcune lezioni saranno svolte con altri insegnamenti
    del Corso di laurea magistrale.
Modalità di valutazione
  • La valutazione avviene attraverso una prova scritta ed una orale.
    La prova scritta consiste nel rispondere a tre domande aperte tra le quattro che
    verranno proposte sugli argomenti previsti dal programma del corso.
    La valutazione di ciascuna domanda è in decimi e mira ad accertare la conoscenza
    dei temi oggetto del corso, la comprensione dei problemi affrontati e e la capacità
    critica acquisita dallo studente in merito ad essi.
    La prova orale per i frequentanti consiste nella presentazione nei tempi e nei modi
    concordati durante il corso dell'approfondimento svolto.
    Per coloro che non si saranno avvalsi di questa possibilità la prova orale consiste
    nell'interrogazione sui capitoli 6, 7, 8, 9, 10, 11, e 12 del testo E. Croci Angelini e
    F. Farina "Macroeconomia dell'UE" Carocci, 2007
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese