Didattica delle lingue straniere - Mod. b

  • A.A. 2013/2014
  • CFU 3
  • Ore 15
  • Classe di laurea L-11
Edith Cognigni / Ricercatore / Didattica delle lingue moderne (L-LIN/02)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza delle lingua italiana.

Obiettivi del corso

Conoscere i principali orientamenti teorico-metodologici della glottodidattica del
passato e del presente e saperli adattare ai diversi contesti di insegnamento di una
lingua non materna.

Programma del corso

Il modulo intende fornire competenze e conoscenze teorico-
metodologiche nell'ambito della glottodidattica. Si affronteranno i principali approcci
e metodi del passato e del presente, con riferimento alle teorie a cui si ispirano e
alla loro eventuale attualità rispetto ai diversi pubblici dell'insegnamento linguistico.
Verranno inoltre discusse le attuali tendenze glottodidattiche, con particolare
riferimento all'educazione plurilingue e interculturale alla luce delle politiche
linguistiche europee.
Contenuti: Evoluzione e tipologia dei principali approcci/metodi glottodidattici;
"Quadro Comune Europeo" e "CARAP" per un'educazione plurilingue e
interculturale; tendenze attuali: la metodologia CLIL e gli approcci plurali alle
lingue-culture.

Classe LM-37: sono previsti gli stessi argomenti della classe 11 ma con una
prospettiva più specialistica e mirata durante i lavori di gruppo e
le esercitazioni in aula.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) DE MARCO, Anna Manuale di glottodidattica. Insegnare una lingua straniera Carocci, Roma, 2000 » Pagine/Capitoli: cap. 8
  • 2.  (A) CILIBERTI Anna Glottodidattica. Per una cultura dell'insegnamento linguistico Carocci, Roma, 2012 » Pagine/Capitoli: capp. 2, 5, 6
  • 3.  (C) CANDELIER M. et al. CARAP - Un Quadro di riferimento per gli Approcci Plurali alle Lingue e Culture. Council of Europe - Italiano LinguaDue, http://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/2823/3026, 2012
  • 4.  (C) BARBERO T., CLEGG J. Programmare percorsi CLIL Carocci, Roma, 2005
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma per non frequentanti: oltre al programma per i frequentanti, è previsto un testo a scelta tra Candelier et al. oppure Barbero-Clegg

Metodi didattici
  • Lezione frontale e partecipata, gruppi di lavoro, esercitazioni.
Modalità di valutazione
  • La prova finale del modulo consisterà in un esame scritto sulle conoscenze e
    competenze teorico-metodologiche obiettivo del corso.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese, francese, spagnolo