Economia dei contratti

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 10
  • Ore 50
  • Classe di laurea LM-63
Eleonora Cutrini / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia applicata (SECS-P/06)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenze di base dell'economia politica.

Obiettivi del corso

Il corso mira a sviluppare negli studenti la piena padronanza degli strumenti logici e
concettuali propri della teoria dei contratti e delle istituzioni economiche, con
conseguente acquisizione, dal punto di vista applicativo, di un'adeguata capacità di
valutare criticamente ed individuare soluzioni nell'ambito dei processi decisionali ed
organizzativi delle imprese private e delle istituzioni pubbliche.

Programma del corso

Il corso introduce ai concetti di base, agli strumenti e alle tecniche utilizzate
nell'analisi economica dei contratti e delle istituzioni economiche. La prima parte
del corso è dedicata all'analisi delle asimmetrie informative (azzardo morale,
selezione avversa e segnalazione) nel contesto della teoria del principale-agente.
Nella seconda parte si affronta il tema dell'organizzazione interna delle imprese e
delle istituzioni pubbliche sotto le ipotesi di incertezza e
razionalità limitata. I campi privilegiati d´applicazione sono: le relazioni tra datore
di lavoro e lavoratore, la teoria dell'impresa e delle organizzazioni economiche,
l'organizzazione industriale.

Programma dettagliato
Contratti, istituzioni economiche e teoria economica: un'introduzione
Razionalità olimpica vs razionalità limitata, informazione asimmetrica, il modello
principale agente, informazione nascosta ed azione nascosta

Definizione di contratto ottimale come soluzione a problemi di incentivazione ed
assicurazione verso il rischio:
- attitudine al rischio
- analisi economica dell'avversione al rischio
- applicazioni a contratti assicurativi e contratti di lavoro

Contratto di agenzia ed azzardo morale
- Natura e significato del contratto di agenzia
- Informazione perfetta, scelta efficiente e contratto di first best
- Le caratteristiche e i vincoli del contratto di agenzia
-- La definizione di un contratto di agenzia con due livelli di sforzo e due risultati:
sforzo verificabile e contratto di first best
-- il contratto ottimale quando lo sforzo non è osservabile
- Dalla teoria alla realtà. Cosa mostra l'evidenza empirica sui contratti
- Oltre il modello principale-agente

Selezione avversa e segnalazione
- Selezione avversa e scomparsa del mercato: il modello di Akerlof
- La segnalazione/l'investimento in istruzione come segnale di abilità: il modello di
Spence (1973)/equilibrio di pooling ed equilibrio di separazione

Integrazione verticale e allocazione ottima dei diritti di proprietà
- L'integrazione verticale come soluzione al problema di hold-up
- La decisione Make or Buy da parte dell'impresa
- Evidenza empirica

L'approccio neoistituzionalista alla teoria dell'impresa: fondamenti teorici,
principali contributi di R. Coase, H. Simon, O. E. Williamson
- Impresa e costi di transazione
- Razionalità olimpica vs razionalità limitata procedurale
- La teoria dell'impresa nell'approccio neoistituzionalista:
-- L'impresa come istituzione dotata di razionalità procedurale
-- L'impresa come organismo evolutivo
-- Mercati, gerarchie e modalità ibride di governance nei rapporti tra imprese
- Forme organizzative di impresa

Servizi di pubblica utilità e politiche per la concorrenza
- Produzione pubblica, regolamentazione ed efficienza
- Monopolio naturale e mercati contendibili
- Regolamentazione ideale e regolamentazione pratica
- La nuova teoria della regolamentazione in presenza di asimmetrie informativa

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Vincenzo Scoppa, Antonio Nicita Economia dei contratti Carocci editore, Roma, 2005 » Pagine/Capitoli: cap. 1, 2, 4, 5, 6.1, 6.2, 6.3, 8.1, 8.2, 9, 10
  • 2.  (C) O. E. Williamson and S. G. Winter The Nature of the Firm-Origins, Evolution, and Development Oxford University Press, Oxford, 1993 » Pagine/Capitoli: cap. 2; cap. 7; pp. 227-235
  • 3.  (C) Simon, H. A. Rational decision making in business organization American Economic Review, 69(4), _ , 1979 » Pagine/Capitoli: 493-513
  • 4.  (C) Simon, H. A. A behavioral model of rational choice Quarterly Journal of Economics, 69, --, 1955 » Pagine/Capitoli: pp. 99-118
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma per studenti non frequentanti (10 cfu)

Contratti e teoria economica
I confini del contratto: opportunismo, informazione, costi di transazione

L'azzardo morale e il modello principale-agente
Introduzione all'economia dell'informazione/Natura e significato del contratto di
agenzia/Informazione perfetta, scelta efficiente e contratto di first best/Le
caratteristiche e i vincoli del contratto di agenzia/La definizione di un contratto di
agenzia con due livelli di sforzo e due risultati/I contratti con schema di
remunerazione lineare/Azzardo morale e contratti assicurativi
incentivanti/L'azzardo morale nel mercato dei capitali e il trade-off tra azioni e
debito/Dalla teoria alla realtà. Cosa mostra l'evidenza empirica sui contratti/Oltre il
modello principale-agente

Contratti impliciti, salari di efficienza e meccanismi reputazionali
Introduzione. Contratti impliciti e meccanismi di enforcement/L'esecuzione dei
contratti e la teoria dei giochi/I salari di efficienza/Profili salariali crescenti con
l'anzianità di servizio

Selezione avversa, screening e segnalazione
Introduzione/Selezione avversa e scomparsa del mercato: il modello di Akerlof/Le
strategie di razionamento delle quantità/I meccanismi di screening come
soluzione contrattuale/La segnalazione/Interventi pubblici come rimedio alla
selezione avversa

Contratti incompleti e hold-up
Introduzione/Che cos'è un contratto incompleto?/Il problema di hold-
up/Investimenti specifici unilaterali/Investimenti specifici bilaterali/Il trade-off tra
opportunismo e adattamento: l'incompletezza contrattuale endogena

Integrazione verticale e allocazione ottima dei diritti di proprietà
L'integrazione verticale come soluzione al problema di hold-up/Evidenza
empirica

Contratti, impresa e organizzazioni economiche
Dal contratto all'impresa/L'approccio neoistituzionalista alla teoria
dell'impresa/Rapporto di agenzia e teorie dell'impresa/Il ruolo dell'allocazione
proprietaria nel finanziamento esterno/Potere, gerarchia ed evoluzione
dell'impresa: l'approccio radicale/ Equilibri organizzativi d'impresa e path-
dependence/ Conoscenza, routine e corporate culture: l'impresa come
organismo/Le forme organizzative dell'impresa/Una visione di insieme: la
corporate governance

Contratti, concorrenza e regolazione dei mercati
Il contratto tra efficienza e concorrenza/Integrazione verticale e doppia
marginalizzazione/I contratti di esclusiva/Penalità contrattuali, esclusività e
barriere all'entrata/La valutazione antitrust delle clausole di esclusiva: alcuni
esempi/La clausola inglese/Le clausole take-or-pay /I contratti di franchising e di
leasing

Testo di riferimento: Vincenzo Scoppa, Antonio Nicita, Economia dei contratti, Carocci, 2005

Metodi didattici
  • Lezioni, esercitazioni, lavori in gruppo, tesine individuali e presentazioni da parte
    degli studenti.
Modalità di valutazione
  • La prova d'esame è scritta e contiene quesiti a risposta aperta volti ad accertare la
    conoscenza teorica sul programma del corso e la capacità di applicare le nozioni
    acquisite a casi concreti.
    La valutazione finale tiene conto delle tesine individuali e delle esercitazioni svolte a
    lezione.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese