Economia delle piccole e medie imprese

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 10
  • Ore 50
  • Classe di laurea L-14
Eleonora Cutrini / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia applicata (SECS-P/06)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenze di base nel campo dell'economia.

Obiettivi del corso

Il corso offre agli studenti i principali strumenti teorici e metodologici utili per
comprendere le relazioni tra impresa e spazio economico e come esse contribuiscano
allo sviluppo dei sistemi economici locali.
L'obiettivo è favorire un adeguato livello di consapevolezza, di analisi critica e di
capacità operativa nella gestione delle relazioni impresa - territorio - mondo del
lavoro.

Programma del corso

Il corso ripercorre le principali fasi dello sviluppo economico italiano, con particolare
riferimento al ruolo dei sistemi di piccole e medie imprese in una prospettiva
territoriale.

Il corso affronterà principalmente i seguenti temi:
- Squilibri regionali alle diverse scale geografiche: modelli teorici ed evidenza
empirica
- Fattori di localizzazione delle imprese
- Economie di urbanizzazione, economie Marshalliane, vantaggi competitivi statici e
dinamici
- Specializzazione settoriale e funzionale delle imprese e dei territori
- Catene globali del valore e ricomposizione delle filiere locali
- Politiche per lo sviluppo, l'imprenditorialità e l'innovazione in Italia e in
Europa, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese

Verranno discussi gli attuali scenari di mutamento nel rapporto tra imprese e
territorio alla luce della crisi finanziaria globale e della crisi dei debiti in Europa.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Massimo Omiccioli I sistemi produttivi locali -Trasformazioni tra globalizzazione e crisi Carocci editore, Roma, 2013 » Pagine/Capitoli: Introduzione, capitolo 9 e Postfazione
  • 2.  (A) Gioacchino Garofoli Economia e politica economica in Italia. Lo sviluppo economico italiano dal 1945 ad oggi Franco Angeli, Milano, 2014
  • 3.  (A) E. Cutrini, G. Micucci, P. Montanaro I distretti tradizionali di fronte alla globalizzazione: il caso dell'industria calzaturiera marchigiana Carocci Editore, Roma, 2013 » Pagine/Capitoli: cap. 11
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 10 cfu per frequentanti:
Il programma di esame per gli studenti frequentanti si basa sugli argomenti svolti a lezione. Eventuali materiali aggiuntivi rispetto alla bibliografia di base saranno forniti dalla docente durante il corso.

Bibliografia di base:

Fuà G. (1983). "L'industrializzazione nel Nord Est e nel Centro", in Fuà G., Zacchia, C., Industrializzazione senza fratture. Il Mulino. Bologna.

Becattini G. (2000), Il distretto industriale marshalliano come concetto socio-economico in G. Becattini (2000), Il distretto industriale - Un nuovo modo di interpretare il cambiamento economico, Rosenberg & Sellier

Garofoli G., Economia e politica economica in Italia. Lo sviluppo economico italiano dal 1945 ad oggi, Franco Angeli, 2014 (Parte I, e capitoli 2-3-4 della parte II)

Cutrini E. ; G. Micucci; P. Montanaro, I distretti tradizionali di fronte alla globalizzazione: il caso dell'industria calzaturiera marchigiana, in M. Omiccioli I sistemi produttivi locali - Trasformazioni fra globalizzazione e crisi; Roma, Carocci Editore; pp. 215 - 232

Cutrini E. (2015), Sviluppo economico e trasformazioni nei distretti marchigiani del Made in Italy: problemi recenti e prospettive, in Quaderni di ricerca sull'artigianato, 2; Bologna, Il Mulino


Programma da 10 cfu per non frequentanti:

Becattini G. (2000), Il distretto industriale marshalliano come concetto socio-economico in G. Becattini (2000), Il distretto industriale - Un nuovo modo di interpretare il cambiamento economico, Rosenberg & Sellier

Coltorti F. (2006), Dal modello NEC di Fuà al nuovo ruolo delle medie imprese, QA N.4

Garofoli G., Economia e politica economica in Italia. Lo sviluppo economico italiano dal 1945 ad oggi, Franco Angeli, 2014 (capitoli dall'1 al 10 della Parte I e capitoli 3-4 della parte II)


Programma da 6 cfu per frequentanti:

Omiccioli M. (a cura di), I sistemi produttivi locali -Trasformazioni tra globalizzazione e crisi, Carocci, 2013, pp. 9-28; 183-199; 215-242

Cutrini E. (2015), Sviluppo economico e trasformazioni nei distretti marchigiani del Made in Italy: problemi recenti e prospettive, in Quaderni di ricerca sull'artigianato, 2; Bologna, Il Mulino

Programma da 6 cfu per non frequentanti:

Omiccioli M. (a cura di), I sistemi produttivi locali -Trasformazioni tra globalizzazione e crisi, Carocci, 2013, pp. 9-28; 183-199; 215-242

Cutrini E. (2015), Sviluppo economico e trasformazioni nei distretti marchigiani del Made in Italy: problemi recenti e prospettive, in Quaderni di ricerca sull'artigianato, 2; Bologna, Il Mulino

Metodi didattici
  • Il corso prevede lezioni frontali, presentazione di casi esplicativi e di
    approfondimento, seminari multidisciplinari, testimonianze del mondo imprenditoriale
    e degli operatori delle istituzioni pubbliche impegnate nella definizione ed
    implementazione delle politiche a sostegno delle imprese e dello sviluppo economico.
Modalità di valutazione
  • La prova d'esame è scritta e prevede due quesiti a risposta aperta volti ad accertare il
    livello di conoscenza acquisito sulle tematiche affrontate durante il corso.

    Ulteriori modalità di valutazione che potranno essere utilizzate:
    - Ricerche individuali
    - Presentazioni da parte degli studenti
    - Esercitazioni

    La valutazione finale si basa sugli esiti della prova scritta e tiene conto delle eventuali
    tesine presentate dagli studenti durante il corso nonché delle esercitazioni svolte a
    lezione.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese