Storia dei processi formativi

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Elisabetta Patrizi / Ricercatrice / Storia della pedagogia (M-PED/02)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Buona conoscenza della storia italiana dei secoli XIX-XX.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di approfondire alcuni passaggi che hanno segnato il processo di ridefinizione dei modelli di cittadinanza e di identità nazionale in Italia tra Otto e Novecento, ponendo attenzione sul ruolo esercitato dal sistema scolastico in tale ambito.

Programma del corso

La scuola italiana dell'Ottocento e la promozione della cittadinanza e dell'identità nazionale
Maestri e scuola popolare nella costruzione dell'identità nazionale
I limiti del processo di «nazionalizzazione degli Italiani» attraverso la scuola dell'Ottocento
I tentativi di universalizzare la cittadinanza borghese e di rifondare l'identità nazionale tra età giolittiana e fascismo
Il fascismo e la ridefinizione dell'insegnamento scolastico della storia come strumento di una nuova «pedagogia nazionale»
La difficile costruzione dell'identità repubblicana e della cittadinanza democratica

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A. Ascenzi Metamorfosi della cittadinanza. Studi e ricerche su insegnamento della storia, educazione civile e identità nazionale in Italia tra Otto e Novecento Eum - Edizioni Università di Macerata , Macerata, 2009 » Pagine/Capitoli: 19-333
  • 2.  (A) A. Ascenzi Drammi privati e pubbliche virtù. La maestra italiana dell'Ottocento tra narrazione letteraria e cronaca giornalistica Eum - Edizioni Università di Macerata , Macerata, 2013 » Pagine/Capitoli: pp. 1-215
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Lettura consigliata:
A. Ascenzi, R. Sani (a cura di), Il libro per la scuola tra idealismo e fascismo: l'opera della Commissione centrale per l'esame dei libri di testo da Giuseppe Lombardo Radice ad Alessandro Melchiori, 1923-1928, Vita e Pensiero, Milano, 2005.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali, accompagnate dall'utilizzo di presentazioni in Power Point e caratterizzate da spazi di lettura ragionata e condivisa dei testi presenti nel programma d'esame.
Modalità di valutazione
  • La verifica finale si svolgerà in forma orale secondo il calendario degli appelli d'esame stabiliti per questo insegnamento.
    Durante il corso saranno effettuate due prove intermedie facoltative. Le prove intermedie si svolgeranno in forma scritta e permetteranno allo studente di essere valutato su una parte del programma di studio del corso. Gli studenti che avranno superato le prove intermedie saranno esaminati nelle date d'appello d'esame sulla restante parte del programma di studio. La valutazione delle prove intermedie andrà a fare media con la valutazione ottenuta nella verifica finale.
    Gli elementi che saranno presi in considerazione nella valutazione finale degli studenti saranno i seguenti:
    Livello di approfondimento rispetto ai temi trattati duranti il corso
    Chiarezza espositiva
    Uso appropriato del linguaggio specifico della disciplina
    Capacità di contestualizzazione di eventi e concezioni del passato.

Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese, francese