Scienza delle finanze

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-36
Enzo Valentini / Professore di ruolo - II fascia / Politica economica (SECS-P/02)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Conoscenze base di Microeconomia

Obiettivi del corso

Obiettivi: Acquisire una conoscenza approfondita del ruolo dello stato nei
sistemi socio-economici contemporanei, che possa fornire, in prospettiva, anche
gli elementi necessari all'analisi dei problemi e all'implementazione di
politiche pubbliche;

Risultati attesi: al termine del corso, gli studenti sapranno interpretare gli
interventi delle autorità pubbliche in economia (regolamentazione,
intervento diretto) alla luce di modelli microeconomici da un punto di vista teorico,
e in relazione ai dati disponibili da un punto di vista più applicativo.
Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di intepretare rapporti
economici prodotti da organismi internazionali e non, con particolare riferimento a
tassazione, spesa pubblica, regolamentazione.
In particolare, gli studenti dovranno acquisire familiarità con gli interventi
pubblici volti ad intervenire sul piano delle diseguaglianze nel benessere.

Programma del corso

I. Le ragioni dell'intervento pubblico
1. Economia del benessere e scienza delle finanze
2. Economia con beni pubblici e meccanismi di decisione politica
3. Altre cause di fallimento del mercato
II. La finanza pubblica in Italia, il Bilancio dello Stato e la Legge di
stabilità
III. Teoria dell'imposta
IV. La teoria del debito pubblico
V. Il decentramento fiscale
VI . La politica fiscale nell'Unione economica e monetaria
VII. Servizi di pubblica utilità e politiche per la concorrenza
VIII. La spesa per il welfare state
1. Il welfare state
2. Le pensioni
3. La sanità
4. L'assistenza
5. Gli ammortizzatori sociali
6. L'istruzione

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Paolo Bosi Corso di scienza delle finanze Il Mulino, Bologna, 2015
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Dispense a cura del docente.
Le dispense saranno distribuite, a richiesta, anche agli studenti non frequentanti.

Metodi didattici
  • Didattica frontale, Didattica dialogata, Lettura collettiva di rapporti
    economici;
    Il libro di testo sarà accompagnato da dispende del docente, con
    particolare riferimento alla presentazione di dati che descrivono
    l'andamento più recente delle finanze pubbliche anche in relazione alle disposizione
    dell'UEM.
Modalità di valutazione
  • La prova d'esame è scritta, con domande aperte. Normalmente, lo studente troverà
    tre domande, con l'obbligo di rispondere solo a due.
    Al di là della verifica delle nozioni che lo studente dovrebbe aver acquisito durante il
    corso, sarà valutata positivamente la capacità di esprimere concetti e teorie in modo
    organico e strutturato, evidenziando non solo la capacità di comprensione dello
    studente, ma anche quella espositiva e critica.
    L'utilizzo di formalizzazioni matematiche nelle risposte non è indispensabile per il
    superamento della prova, ma è utile a raggiungere le valutazioni più elevate.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese