Linguistica applicata (MZ)

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Francesca Chiusaroli / Professore di ruolo - I fascia / Glottologia e linguistica (L-LIN/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Nozioni basilari di linguistica generale.

Obiettivi del corso

Capacità di usare i metodi e gli strumenti della linguistica della variazione con speciale
riferimento alla dimensione pragmatica della comunicazione: forme, usi, contesti.
Acquisire competenze di riconoscimento di forme linguistiche in contesti "non normati"
e speciali. Competenza linguistica all'interno della competenza comunicativa.

Programma del corso

Pragmatica della comunicazione e nozione di varietà linguistica tra scritto e parlato.
Il corso affronterà l'analisi di tipi testuali e forme della comunicazione alla luce dei
parametri della linguistica variazionale con particolare riguardo per la definizione e
collocazione di forme linguistiche "non standard" nel diasistema della comunicazione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Carla Bazzanella Linguistica e pragmatica del llinguaggio Laterza, Roma-Bari, 2008
  • 2.  (A) Stefano Gensini Fare comunicazione. Teoria ed esercizi Carocci, Roma, 2006 » Pagine/Capitoli: e ristampe successive (Aggiuntivo per i non frequentanti)
Metodi didattici
  • Lezione frontale, con uso di supporti e materiali multimediali, videoproiettore.
    Analisi di testi.
    Taglio didattico adottato: presentazioni delle principali nozioni teoriche e applicative
    con esempi; punto di vista sincronico.
Modalità di valutazione
  • Saranno oggetto di valutazione complessiva le capacità tecniche di definizione e di
    analisi di forme linguistiche e testuali di marca scritta e orale e il contestuale
    riconoscimento delle condizioni comunicative implicate.
    Modalità di esame: orale
    E' prevista la possibilità di svolgere una verifica scritta intermedia, con valore di
    esonero, per i frequentanti.