Lingua e traduzione cinese i (MZ) - Mod. b "lingua e cultura"

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Francesca Gesù / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Ottima conoscenza della grammatica italiana, conoscenza della lingua inglese.

Obiettivi del corso

Gli obiettivi formativi del corso sono i seguenti:
- avviare gli studenti alla conoscenza delle strutture grammaticali basilari della lingua cinese, del
sistema fonologico e della scrittura.
- dotare gli studenti di un bagaglio lessicale di circa ulteriori 150 parole rispetto al modulo A e
fare in modo che siano in grado di riconoscerle, leggerle, saperne il significato e scriverle
seguendo il corretto ordine dei tratti;
- far sì che gli studenti siano in grado di produrre conversazioni di livello elementare su argomenti
legati alla vita quotidiana.

Programma del corso

Argomenti del corso:
-Sistema di trascrizione fonetica pinyin in tutte le sue parti. Oltre alla trascrizione fonetica
pinyin, verranno brevemente presentati anche altri sistemi di trascrizione fonetica (sistemi dei
missionari, sistema Wade-Giles, romanizzazione Yale, il bopomofo, il Gwoyeu Romatzyh di
Zhao Yuanren).
-Regole riguardanti l'ordine dei tratti, le tipologie degli stessi e dei radicali.

- Struttura tipica della frase cinese e dei suoi elementi. Nella fattispecie:
- tipologie del predicato (verbale, aggettivale e sostantivale)
-tipologie di complemento oggetto (diretto, indiretto, sottinteso e intrinseco)
- tipologi dei determinanti (del soggetto, dell'oggetto e del predicato).
- il concetto di determinazione e l'uso o omissione della particella "de" (anche in merito alla
natura del determinato).
- principali avverbi della lingua cinese (modali, di negazione, di tempo, "ye" e "dou")
- alle preposizioni locative e temporali.
- verbi di esistenza "shi","you" e "zai", loro significati e differenze con la lingua italiana.
- metodi di formazione delle frasi interrogative (particelle e pronomi interrogativi, affermazione
e negazione del predicato, interrogative alternative e retoriche).
- costruzione dei verbi in serie.
- frasi a perno.
- principali congiunzioni coordinanti, avversative, ipotetiche.
- locuzioni temporali "zai...de shihou".
- concetto di classificatore e struttura dimostrativo e/o numero-classificatore-sostantivo.
- aspetto del verbo: azione progressiva, aspetto perfettivo, aspetto continuativo e azione
esperita.

Si affronteranno, inoltre i seguenti argomenti: come si chiede la data, espressione della data
nel corretto ordine. Espressioni di tempo legate a "nian","yue","xingqi","tian","xian zai"
(come: due giorni, due anni, due settimane, due mesi fa; il giorno, l'anno, la settimana, il
mese scorsi; oggi, quest'anno, questa settimana e questo mese; domani, l'anno prossimo, tra
una settimana e tra un mese; dopodomani, tra due anni, tra due settimane e tra due mesi).
Differenza tra "nian" e "sui". Espressione dell'ora. Numeri, decimali e frazioni.

ATTENZIONE! Il programma da 9 CFU (6 CFU per il mod.A + 3 CFU per il mod.B) è
sostanzialmente lo stesso in termini di contenuti e materiali utilizzati; la differenza è invece
nella prova scritta, che non comprende dettato e traduzione cinese-italiano. Si ricorda che
possono effettuare l'esame da 9 CFU solo gli studenti Erasmus e che l'esame non è scindibile,
ma comprende il programma annuale (mod.A + mod.B).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Yang Jizhou Hanyu Jiaocheng Beijing yuyan wenhua daxue , Pechino, 2013 » Pagine/Capitoli: Voll. 1A - 1B
  • 2.  (C) AA.VV. Concise English-Chinese/Chinese-English Dictionary Commercial press e oxford university press, Oxford, 2010 » Pagine/Capitoli: pp.696
  • 3.  (C) Giorgio Casacchia, Bai Yukun Grande Dizionario Cinese-Italiano Cafoscarina , Venezia, 2013
  • 4.  (A) Magda Abbiati Grammatica di Cinese moderno Cafoscarina , Venezia, 2005 » Pagine/Capitoli: pp.44-54; pp.176-184;
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma da 9 CFU (6 CFU per il mod.A + 3 CFU per il mod.B) è sostanzialmente lo stesso in termini di contenuti e materiali utilizzati; la differenza è invece nella prova scritta, che non comprende dettato e traduzione cinese-italiano. Si ricorda che possono effettuare l'esame da 9 CFU solo gli studenti Erasmus e che l'esame non è scindibile, ma comprende il programma annuale (mod.A + mod.B).

Metodi didattici
  • - lezioni frontali dialogate;
    - ascolto di materiali audio;
    - esercitazioni in piccolo e medio gruppo;
    - visione di materiali audio-video;
    - attività seminariali/laboratoriali.
Modalità di valutazione
  • La valutazione avverrà attraverso due prove, una scritta e una orale. La prova scritta sarà
    composta da:
    - un dettato in caratteri;
    - esercizi di grammatica che tendono ad esaminare le conoscenze grammaticali degli studenti;
    - un brano di traduzione dal cinese all'italiano di circa 150 caratteri:
    - frasi da tradurre dall'italiano al cinese.
    La prova conterrà i caratteri studiati durante il corso (modulo A e B), senza l'utilizzo del
    "pinyin".
    Ognuna delle suddette prove conta per il 25% alla formazione del voto della prova scritta.
    La prova orale è composta da:
    - discussione della prova scritta e ulteriore approfondimento delle conoscenze grammaticali
    degli studenti attraverso domande riguardanti l'intero programma svolto;
    - conversazione con il lettore madrelingua.
    Il voto finale sarà il risultato di una media tra votazione dello scritto e dei due voti (discussione
    e conversazione) dell'orale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

cinese, inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

cinese