Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Francesca Raffi Didattica 2016/2017 Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua inglese

Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua inglese - Mod. a "traduzione e ideologia nella comunicazione internazionale"

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Francesca Raffi / Professore a contratto
Prerequisiti

Si richiede un'ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Le competenze
linguistiche
dovranno essere di livello pari al C1 del quadro di riferimento europeo. Si richiedono, inoltre,
competenze traduttive pregresse, nonché la capacità di analizzare testi riconducibili a generi
diversi,
in particolare legati alla comunicazione internazionale che passa attraverso i media.

Obiettivi del corso

Il corso intende fornire agli studenti tutti gli strumenti necessari per affrontare la traduzione
di testi
di particolare complessità semantica, in cui si individua più o meno palesemente
l'espressione di
un'ideologia politica, religiosa, sociale o culturale. Alla fine del corso, lo studente dovrà
essere in
grado di analizzare dettagliatamente un testo di partenza, delineare il contesto di ricezione
per il
testo di arrivo e proporre un'adeguata traduzione.

Programma del corso

Il corso mira allo sviluppo delle competenze critiche e analitiche necessarie ad
affrontare la traduzione di testi complessi e variamente connotati dal punto di vista
del contenuto ideologico.
Ponendo al centro del corso i rapporti di (dis)equilibrio tra varie regioni del mondo,
tra gruppi sociali, etnici, religiosi e politici diversi che si trovano a coesistere sia a
livello nazionale che internazionale, obiettivo primario è quello di portare gli
studenti a sviluppare un'eccellente capacità critica che deve essere alla base di ogni
processo traduttivo di natura specialistica.
Le lezioni si terranno in inglese e si articoleranno in due parti: 1) una di carattere
teorico-metodologico, per la quale gli studenti saranno chiamati a leggere e
discutere saggi di critica e analisi di flussi e contesti traduttivi, nonché ad
analizzare uno o più testi inglesi proposti dalla docente; 2) una seconda parte più
pratica, finalizzata allo sviluppo delle competenze traduttive specialistiche
necessarie per la resa di testi complessi dal punto di vista non tanto lessicale ma
semantico.
Le lezioni avranno, quindi, forma seminariale (gli studenti dovranno preparare ogni
settimana una lettura ed essere pronti a discuterla con i colleghi e la docente) ma
anche laboratoriale (una buona parte sarà sempre dedicata alla traduzione e
revisione di testi tradotti).
Le letture che verranno proposte si rifanno ai più recenti studi sulla traduzione
ispirati dall'interazione di questo ambito di ricerca con gli studi culturali,
postcoloniali e di genere.
Attraverso le esercitazioni svolte a lezione, quelle individuali e i workshop che
saranno proposti dal docente nell'arco dell'anno, gli studenti saranno chiamati a
cimentarsi nella traduzione di testi molto diversi per genere e argomento:
dall'economia al giornalismo internazionale, dalla religione alla politica, dalle
strategie individuali alla diplomazia internazionale.
Più precisamente, le esercitazioni ruoteranno attorno a quattro macro aree: 1)
religioni e ideologie religiose; 2) politica e persuasione; 3) postcolonialismo e
neocolonialismo; 4) diritti umani e loro difesa.
I testi utilizzati durante il corso per la traduzione verranno resi disponibili
attraverso una dispensa in formato elettronico.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) E. DI GIOVANNI, R. M. BOLLETTIERI Oltre l'Occidente. Traduzione e alterità culturale Bompiani , Milano, 2009
  • 2.  (C) J. MUNDAY, S. CUNICO Translation and Ideology. The Translator St Jerome, Manchester, 2007
  • 3.  (C) S. BASSNETT, H. TRIVEDI Post-colonial translation. Theory and Practice Routledge, London/New York, 2001
  • 4.  (C) M. TYMOCZKO Enlarging Translation, Empowering Translators St Jerome , Manchester, 2007
  • 5.  (C) J. MUNDAY Translation as Intervention Continuum, London, 2007
  • 6.  (C) M. CALZADA PEREZ Aprops of ideology. Translation studies on ideology - Ideology in translation studies St Jerome, Manchester, 2003
  • 7.  (C) T. HERMANS Translating Others (Vol. I and II) St Jerome, Manchester, 2006
  • 8.  (A) L. VENUTI The Translation Studies Reader (3rd edition) Routledge, London and New York, 2012
  • 9.  (C) L. VENUTI Translation changes everything Routledge, London, 2013
  • 10.  (A) J. MUNDAY The Routledge Companion to Translation Studies Routledge, London, 2009
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Una dispensa contenente i testi che verranno utilizzati durante il corso sarà messa a disposizione dalla docente.

Metodi didattici
  • Il corso prevede approfondimenti teorici relativi sia alla traduzione specialistica,
    che alla resa, interpretazione o alterazione delle ideologie nella scrittura e nella
    traduzione. agli studenti verranno proposte ogni settimana delle letture, che
    saranno poi oggetto di presentazioni da parte degli stessi e discussione durante la
    lezione.
    Inoltre, il corso prevede attività di traduzione durante le lezioni e come
    esercitazione individuale o di gruppo a casa. le traduzioni saranno poi oggetto di
    revisione collettiva, individuale e tra pari.
    La traduzione verrà effettuata sia da che verso l'inglese.
Modalità di valutazione
  • Per accedere all'esame di traduzione, gli studenti dovranno superare una o due
    prove di lingua, volta/e a valutare la competenza linguistica e l'effettivo
    raggiungimento del livello C1 richiesto.
    Le modalità e i tempi di somministrazione delle prove di lingua verranno comunicati
    all'inizio del corso. Il voto conseguito non farà media con quelli relativi alle prove
    finali dei moduli a e b. tuttavia, se sarà uguale o superiore a 25/30, attribuirà un
    punto in più sul punteggio di media tra le prove finali dei due moduli.
    L'esame finale del modulo A consiste in una traduzione di circa 200 parole
    dall'inglese all'italiano e una più breve, di circa 60 parole, dall'italiano all'inglese. L'uso di
    dizionari è consentito.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Lingua Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Lingua Inglese

  Torna alla scheda
Calendario
 Notizie
  Materiali didattici