Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Ermeneutica filosofica

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-5
Fabiola Falappa / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Obiettivo del corso è introdurre alla lettura e interpretazione del testo filosofico, con
particolare attenzione alle sue forme e alla sua terminologia e di approfondire inoltre lo
statuto e i compiti dell'ermeneutica filosofica, nonché la conoscenza degli elementi
essenziali della storia del pensiero ermeneutico.

Programma del corso

Chiarificazione dell'esistenza e interpretazione della dignità umana: la via di Karl Jaspers

L'obiettivo del corso è quello di approfondire e discutere la via dell'ermeneutica esistenziale intesa come chiarificazione della condizione umana, ma anche come scoperta della libertà e assunzione responsabile della dignità che ci caratterizza. Per affrontare questo tema si farà riferimento all'opera di Karl Jaspers, in particolare al testo Filosofia 2. Chiarificazione dell'esistenza. Qui l'autore elabora un'originale chiave di lettura, alternativa a quella proposta da Heidegger in Essere e tempo, del nostro modo di stare al mondo. La sua illuminante comprensione della condizione umana - sviluppata teoreticamente soprattutto attraverso le categorie di mondo, esistenza, libertà e trascendenza - è come uno specchio in grado di restituirci la cognizione di chi siamo e la consapevolezza di quale sia la tendenza essenziale del nostro divenire, peraltro così vulnerabile e incerto. Si tratterà di indagare il quadro più nitido della lettura jaspersiana dell'esistenza e delle sue possibilità, senza trascurare il suo serrato confronto con la questione della verità.
Egli non si è mai accontentato di un approccio analitico e formale; per questo si è portato oltre gli esiti del criticismo kantiano. Senza un simile impegno a pensare l'esistenza come dinamica di relazione con la verità, tutto ciò che viene detto sull'essere umano, sulla vita o sul mondo finisce per essere arbitrario, frutto di credulità o di volontà di potenza. Il corso ripercorrerà le tappe del confronto jaspersiano con tale questione, nello sforzo di chiarirne le implicazioni antropologiche e metafisiche.
Emergerà come l'eredità filosofica di Karl Jaspers sia una testimonianza tuttora viva e feconda della forza del pensiero critico, a dispetto dei ricorrenti tentativi di inibirlo o di soffocarlo, nella prospettiva di una filosofia della dignità umana universalmente condivisa e personalmente vissuta.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) K. Jaspers Philosophie II. Existenzerhellung Springer, Berlin 1932 (IIa ed. 1956); tr. it. di U. Galimberti, Filosofia 2. Chiarificazione dell'esistenza (Ia ed. 1977) Mursia, Milano, 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 25-227; 358-379.
  • 2.  (A) F. Falappa Sul confine della verità. La metafisica di Karl Jaspers e il futuro della coscienza europea Franco Angeli, Milano, 2016
  • 3.  (C) K. Jaspers Chiffren der Transzendenz, Piper, München 1970; tr. it. di G. Penzo, Cifre della trascendenza Marietti, Casale Monferrato, 1974
  • 4.  (C) K. Jaspers Wahrheit und Bewährung. Philosophieren für die Praxis, Piper, München 1983; tr. it. di G. Russo e G. Rametta, Verità e verifica. Filosofare per la prassi Morcelliana, Brescia, 1986
  • 5.  (C) L. Pareyson Karl Jaspers Marietti, Casale Monferrato, 1983
  • 6.  (C) C. Fiorillo Fragilità della verità e comunicazione. La via ermeneutica di Karl Jaspers Aracne, Roma, 2003
  • 7.  (C) F. Gilli Trascendenza e cifra in Karl Jaspers Trauben, Torino, 2003
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

In portineria verranno lasciati degli schemi delle lezioni del corso.
I non frequentanti non dovranno portare materiale aggiuntivo rispetto alle parti indicate e alla dispensa reperibile presso la portineria della sede del corso (via Garibaldi, 20, 62100 Macerata).

Metodi didattici
  • Alcune lezioni saranno frontali ed altre saranno dialogate e
    seminariali. Fondamentale sarà la lettura e l'interpretazione diretta dei testi scelti.
Modalità di valutazione
  • Saranno valutate le competenze circa i contenuti del corso, l'adeguata conoscenza sia
    degli argomenti sia del linguaggio tecnico e specifico dell'autore, la padronanza dei
    contenuti suddetti in particolar modo mostrando di essere capaci di conoscere le
    implicazioni che tali contenuti hanno in relazione ad altre tematiche più complesse.
    Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza dei contenuti del corso
    (45% del voto); capacità di interpretare in maniera soddisfacente un testo scelto (25%
    del voto); capacità di analisi critica (10% del voto); proprietà di linguaggio (20% del
    voto).