Filosofia dell'educazione

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 10
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-85
Flavia Stara / Professoressa di ruolo - I fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Lo studente può essere facilitato dalla conoscenza degli elementi di base delle scienze umane.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di raggiungere alcuni obiettivi formativi specifici, espressi sotto forma di risultati di apprendimento attesi.
Conoscenza dei principali paradigmi di un approccio di ricerca interculturale e interreligioso.
Comprensione delle dinamiche che intercorrono nel rapporto tra il processo di formazione, la categoria di intercultura e le pratiche sociali di dialogo.
Interpretazione di determinati problemi educativi da una prospettiva di consapevolezza delle molteplici strutture di senso della contemporaneità ( etiche applicate, economia,diritto).
-Valorizzazione della abilità comunicative e dell'autonomia di giudizio, attraverso l'approfondimento della riflessione teoretica e delle capacità critiche. Potenziamento delle competenze linguistiche pedagogico-filosofiche e individuazione di percorsi euristici in riferimento alla prassi educativa.

Programma del corso

FORMAZIONE, DIALOGO INTERCULTURALE, RELAZIONI UMANE
La finalità formativa del corso è quella di fornire avanzate e specifiche competenze teorico-critiche necessarie per progettare e creare percorsi educativi nella contemporaneità.
Contenuti principali del corso:

- Temi e problemi educativi contemporanei e loro comprensione nei termini della relazione che lega la dimensione conoscitiva ed epistemologica alla dimensione sociale. Analisi del rapporto particolarità/universalità dalla prospettiva interculturale, nelle pratiche e nei saperi da essa attivati (filosofia dell'educazione, etiche applicate, diritto, economia);
- Il dialogo interreligioso e la ricerca di interazioni culturali;
- Il rispetto come base portante della società multiculturale, come principio generale fondato sul presupposto dell'uguaglianza morale dell'umanità,della partecipazione a una responsabilità comune;
- Analisi di modelli filosofico-economici in grado di tutelare forme per «fraternizzare» il mercato e l'economia nei macro-ambiti della produzione, del consumo e del risparmio.
-La tutela dei diritti individuali nella complessa compatibilità con i diritti delle minoranze.

Programma da 10CFU per gli studenti frequentanti e non frequentanti:
Il corso prevede lo studio per intero dei testi: L.Bruni, La ferita dell'altro. Il Margine, 2007; H.G. Frankfurt, Sulla disuguaglianza, Guanda Editore 2015; R. Panikkar, Pace e Interculturalità, Jaca Book , 2002. Per gli altri due testi consigliati, a fine corso, il docente indicherà la selezione critica di capitoli da studiare.



Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) R. Panikkar Pace e Interculturalità Jaca Book, Milano, 2002 » Pagine/Capitoli: 144
  • 2.  (A) L.Bruni La ferita dell'altro. Economia e realzioni umane. Il Margine, Trento, 2007 » Pagine/Capitoli: 216
  • 3.  (A) H.G. Frankfurt Sulla Disuguaglianza. Perchè l'uguaglianza economica non èl'ideale da perseguire. Guanda, Milano, 2015 » Pagine/Capitoli: 103
  • 4.  (A) M. Manca Difformità educative per una società complessa Aras, Fano, 2017 » Pagine/Capitoli: 80
  • 5.  (C) R. Panikkar Dialogo interreligioso e interculturale. Culture e religioni in dialogo. Jaca Book, Milano, 2013 » Pagine/Capitoli: Tomo 2/pp.253
  • 6.  (C) F. Donadio Sulla nobiltà dello spirito. Caramanica editore, Latina, 2013 » Pagine/Capitoli: 100
Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Esercitazioni e ricerche in piccolo e medio gruppo
    - Visione di materiali audio-video
    - Produzioni (progetto didattico, presentazione di un argomento)
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale. Consisterà in una serie di domande tese ad accertare la conoscenza teorico-critica, le abilità espositive e di sintesi, e l'autonomia di giudizio dello studente sulla materia trattata. Le domande saranno di tipo descrittivo (per verificare l'apprendimento e la comprensione dei contenuti), di tipo argomentativo (per verificare la capacità di collegamento e di riflessione) e di tipo applicativo (per verificare la capacità di pensare in termini concreti i contenuti teorici studiati). La capacità di comunicare con efficacia sarà valutata anche dalla qualità dell'esposizione che dovrà essere corretta da punto di vista grammaticale e sintattico.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese