Storia della letteratura latina

  • Letteratura latina Classe: L-11
  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6, 9, 6(m)
  • Ore 30, 45, 30(m)
  • Classe di laurea L-10, L-11(m)
Francesca Boldrer / Professore di ruolo - II fascia / Lingua e letteratura latina (L-FIL-LET/04)
Dipartimento di Studi umanistici - lingue, mediazione, storia, lettere, filosofia
Prerequisiti

Conoscenza di base della lingua latina e di storia romana.

Obiettivi del corso

Conoscenza dell'evoluzione storica della letteratura latina dalle origini all'età imperiale attraverso lo studio di autori, opere e generi letterari con esame delle principali problematiche letterarie. Sviluppo di abilità analitiche e critiche nella lettura dei testi con attenzione ad aspetti di poetica, stile e contenuto. Acquisizione di una particolare competenza su un tema monografico (la poesia didascalica latina).

Programma del corso

Si tracceranno i lineamenti storici della letteratura latina trattando autori, opere e generi letterari nelle varie epoche: forme preletterarie, età arcaica, di Cesare, augustea, imperiale (fino ad Agostino compreso). Gli argomenti verranno trattati a lezione nelle linee generali, per il resto sono riservati allo studio individuale.
L'esposizione teorica sarà integrata dall'analisi di alcuni saggi critici (di S. Mariotti, L. Canfora, A. Perutelli) e dalla lettura con traduzione e commento di passi letterari sia forniti in fotocopia, sia tratti dai testi da preparare integralmente: Cicerone, Lettere ai familiari, libro XV; Lucrezio, De rerum natura, libro V; Virgilio, Georgiche, libro IV.
Verrà approfondito il genere letterario della poesia didascalica latina di argomento georgico (de cultu hortorum) con letture critiche ed analisi di passi tratti da Virgilio (Georgiche, libro IV, già indicato) e Columella (De re rustica, libro X, vv. 1-100).


Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Giovanna Garbarino - Lorenza Pasquariello Veluti flos. Cultura e letteratura latina, testi, temi, lessico. Volume unico Paravia 2012
  • 2.  (C) Virgilio Georgiche, introd. di G.B. Conte, trad. di A. Barchiesi Mondadori 1999
  • 3.  (C) Cicerone Lettere ai familiari, a cura di A. Cavarzere (vol. II) Bur 2007
  • 4.  (C) Tito Lucrezio Caro La natura delle cose, intr. di G.B. Conte, trad. di L. Canali, testo e commento a cura di I. Dionigi Bur 1994
  • 5.  (C) L. Iuni Moderati Columellae Rei rusticae liber decimus (carmen de cultu hortorum) Ets 1996
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Per lo studio della letteratura può essere utilizzato anche altro buon manuale di liceo. Per i testi latini è possibile utilizzare anche altre edizioni.
Il programma comprende anche la lettura di almeno due dei seguenti saggi critici (disponibili nella biblioteca di Filologia classica "C. Tibiletti"):
- S. Mariotti, Letteratura arcaica e alessandrinismo, in "Scritti di filologia classica", Roma 2000, p. 5-20
- L. Canfora, L'autobiografismo intellettuale, in AA. Lo spazio letterario di Roma antica, III, Roma 1990, pp. 11-51
- A. Perutelli, Il testo come maestro, in AA. Lo spazio letterario di Roma antica, I, Roma 1989, pp. 277-310
- L. Nosarti, La società delle api e il vecchio di Corico: due modelli di vita alternativi?, in Studi sulle Georgiche di Virgilio, Padova 1996, pp. 87-129

PER GLI STUDENTI DI LINGUE (30 ore, 6 CFU) il programma è ridotto come segue:
1) è esclusa la parte monografica sulla poesia didascalica;
2) la lettura di Virgilio, Georgiche è limitata ai vv. 1-115;
3) è richiesta la lettura di un solo saggio critico (a scelta tra quelli indicati). La valutazione si baserà su domande di letteratura (50% del voto) e traduzione e commento dei testi (50% del voto).

Metodi didattici
  • Lezione frontale con esposizione delle principali nozioni teoriche in prospettiva diacronica e sincronica; traduzione e commento testuale; analisi di saggi critici; presentazione di un argomento monografico.
Modalità di valutazione
  • La valutazione è orale e si articola in tre parti: illustrazione di uno o più argomenti letterari, autori e/o opere (30% del voto); lettura, traduzione e commento di uno o più passi tratti dai testi previsti nel programma con domande di analisi grammaticale e letteraria (40% del voto); esposizione dell'argomento monografico con traduzione e commento di uno dei passi trattati (30% del voto). per i testi poetici è richiesta la lettura metrica.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

latino

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

latino