Filologia latina

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6, 12
  • Ore 30, 60
  • Classe di laurea LM-14,15
Francesca Boldrer / Professoressa di ruolo - II fascia / Lingua e letteratura latina (L-FIL-LET/04)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza della lingua e della letteratura latina.

Obiettivi del corso

Il corso ha l'obiettivo di illustrare la storia della filologia latina, approfondire le caratteristiche del metodo filologico e fornire gli strumenti della tecnica ecdotica. Una parte monografica sarà dedicata alla filologia virgiliana antica e moderna, attraverso l'analisi di problemi testuali ed esegetici, il confronto tra edizioni critiche, l'esame di manoscritti (digitalizzati), la lettura di saggi specialistici.

Programma del corso

1) Programma da 12 CFU per frequentanti. Parte generale: introduzione alla filologia latina; scopi, storia, strumenti; filologi e biblioteche nel mondo antico; critica testuale e metodo ecdotico con lettura di apparati critici; approfondimenti con saggi critici (due a scelta tra quelli proposti; vd. Informazioni aggiuntive). Parte monografica (Virgilio): la filologia virgiliana antica e moderna; confronto tra edizioni critiche; esame di codici digitalizzati; analisi di problemi testuali ed esegetici nelle Georgiche e nell'Eneide, libri I e II;
2) Programma da 6 CFU per frequentanti. Rispetto al punto 1, è esclusa la lettura di libri dell'Eneide ed è richiesta la lettura di un solo saggio critico a scelta;
3) Programma per non frequentanti: prevede, oltre a quanto indicato al punto 1 o 2 (12 o 6 CFU), lo studio di S. Timpanaro, La genesi del metodo del Lachmann, Padova 1985.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Fabio Stok I classici dal papiro a internet Carocci, Roma, 2016
  • 2.  (C) Virgilio Georgiche (a cura di A. Barchiesi, introd. di G.B. Conte) Oscar Mondadori, Milano, 1980
  • 3.  (C) Virgilio Eneide (trad. di L. Canali, introd. di E. Paratore) Nuovi Oscar Mondadori, Milano, 2017
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

1) E' prevista la lettura di alcuni saggi critici (due a scelta per l'esame da 12 CFU, 1 a scelta per l'esame da 6 CFU) tra:
- S. Timpanaro, Per la storia della filologia virgiliana antica, Roma (Salerno ed.) 2002 (2a ed.), capitolo a scelta;
- S. Timpanaro, Virgilianisti antichi e tradizione indiretta, Firenze (Olschki ed.)2001, cap. II (Igino), cap. VII (Servio e il Servio Danielino);
- R.A. Kaster, Storia della filologia a Roma, in "Introduzione alla filologia latina" a cura di F. Graf, Roma (Salerno ed.) 2003, pp. 19-33 ss.;
- E. Paratore, introduzione a Virgilio, Eneide, vol. I, pp. IX-LXIII, Milano (Fondazione Lorenzo Valla), 1978;
- G.B. Conte, introduzione all'edizione di Virgilio, Georgiche, indicata nella bibliografia (vd. Lista Testi);
- F. Boldrer, Quod Iulius Hyginus affirmatissime contendit (Gell. 1,21 ad Verg. Georg. 2,247), in "Materiali e discussioni per l'analisi dei testi classici" 29, 1992, pp. 183-198.
2) Nel corso delle lezioni saranno utilizzati audiovisivi e materiale didattico aggiuntivo (fornito dalla docente o disponibile nella biblioteca di Filologia Classica "C. Tibiletti" in via Garibaldi 20, Macerata).

Metodi didattici
  • Le lezioni si svolgeranno sia in forma frontale, con esposizione storico-metodologica, analisi filologica, esame di edizioni critiche e di manoscritti digitalizzati, sia con il coinvolgimento degli studenti in attività seminariali.
Modalità di valutazione
  • La valutazione è orale e si articola in tre parti: 1) parte generale: scopi, storia e strumenti della filologia latina; 2) filologia virgiliana antica e moderna: gli studiosi, edizioni critiche (con lettura dell'apparato), lettura metrica e traduzione, analisi e commento di passi con attenzione ad aspetti e problemi critico-testuali ed esegetici; 3) letture critiche. Eventuali interventi seminariali facoltativi contribuiranno alla valutazione.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

latino

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

latino