Storia contemporanea

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea LM-85 bis
Francesco Bartolini / Professore di ruolo - II fascia / Storia contemporanea (M-STO/04)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza dei lineamenti fondamentali della storia moderna e contemporanea.

Obiettivi del corso

Acquisire concetti, metodologie di ricerca e modelli interpretativi per lo studio e l'insegnamento della
storia. Conoscere le principali trasformazioni della storiografia in relazione alle evoluzioni del
contesto sociale e culturale. Consolidare le capacità di critica e di partecipazione al dibattito
pubblico.

Programma del corso

Praticare la storia. Ricerca e insegnamento

Il corso esamina la natura e il ruolo della storia nella formazione culturale e nel dibattito pubblico.
È diviso in quattro moduli. Il primo è dedicato all'analisi dei caratteri della storiografia e delle sue
più recenti trasformazioni, concentrando l'attenzione soprattutto sulla World History. Il secondo
ricostruisce alcuni dei temi essenziali dell'indagine storica in una prospettiva transnazionale. Il
terzo si focalizza sul concetto di globalizzazione e sul suo uso nell'interpretazione dei fenomeni
storici. L'ultimo esamina alcune tecniche di insegnamento della disciplina e le funzioni della Public
History.

Modulo 1. I caratteri della storia
1.1 Definire la storia
1.2 Le prospettive della storia
1.3 La World History

Modulo 2. I temi della storia
2.1 Popolazioni e migrazioni
2.2 Ecologia, energia e tecnologia
2.3 Campagne e città
2.4 Imperi e Stati
2.5 Civiltà e religioni
2.6 L'Occidente e il resto del mondo

Modulo 3. Le globalizzazioni
3.1 Il concetto di globalizzazione
3.2 Imperialismo, industrializzazione e commercio (1750-1880)
3.3 Capitalismo mondiale e crisi mondiali (1880-1945)
3.4 La globalizzazione dimezzata (1945-1975)
3.5 La nuova globalizzazione

Modulo 4. Studiare e insegnare la storia
4.1 Competenze e tecniche di insegnamento
4.2 Il ruolo della Public History

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Eric Vanhaute Introduzione alla World History il Mulino, Bologna, 2015 » Pagine/Capitoli: pp. 9-237
  • 2.  (A) Jurgen Osterhammel, Niels P. Petersson Storia della globalizzazione il Mulino, Bologna, 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 7-127
  • 3.  (A) Walter Panciera Insegnare storia nella scuola primaria e dell'infanzia Carocci, Roma, 2016 » Pagine/Capitoli: pp. 11-90
Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate, che hanno lo scopo di introdurre ed esaminare i principali temi del corso.
    Analisi di specifici studi funzionali alla ricostruzione di aspetti fondamentali del dibattito storiografico.
    Esame di materiali documentari come esempi di critica delle fonti.
Modalità di valutazione
  • Verifica scritta intermedia, facoltativa, sulla prima metà del programma [Vanhaute: prologo e
    cap. 1-7 (pp. 11-181); Panciera: cap. 1 (pp. 13-38)]: tre domande aperte, con tre ore di tempo a
    disposizione. Criteri di valutazione: 1. conoscenza della materia; 2. uso proprio del linguaggio
    storiografico; 3. capacità di elaborazione delle informazioni in un testo di lunghezza
    predeterminata.
    Verifica orale finale, obbligatoria: limitata alla seconda parte del programma per chi ha superato
    la prova intermedia, estesa all'intero programma per gli altri. Criteri di valutazione: 1.
    conoscenza della materia; 2. uso proprio del linguaggio storiografico; 3. capacità di analisi di un
    fenomeno storico.
    Per chi supera la verifica intermedia, il voto finale è determinato dalla media tra il voto della
    prova scritta e quello della prova orale.