Diritto dei contratti

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-63
Francesco Gambino / Professore di ruolo - I fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Il corso, suddiviso in due parti, si propone di far conseguire una conoscenza
approfondita di categorie e principi della disciplina generale del contratto. E' altresì
volto ad illustrare, nel raffronto con le nozioni acquisite nella prima parte, profili di
studio relativi alla disciplina dei contratti pubblici con particolare riferimento alla
fase di esecuzione. Nell'ambito del corso si dedicherà attenzione alle questioni più
dibattute tra gli operatori del mercato, alle soluzioni giurisprudenziali e alle voci di
dottrina.

Programma del corso

Il programma è qui indicato nelle sue linee generali.

Parte generale:
Introduzione alla nozione di contratto.
I requisiti del contratto.
Il termine e la condizione.
Validità e invalidità: la nullità e l'annullabilità.
Gli effetti del contratto.
La risoluzione del contratto.
La congruità dello scambio contrattuale.
Il dovere di buona fede e l'abuso del diritto.

Parte speciale:
L'appalto di lavori, servizi e forniture stipulato con le pubbliche amministrazioni.
L'appalto pubblico tra diritto comunitario e diritto nazionale.
L'aggiudicazione e la stipulazione del contratto.
L'esecuzione nei contratti di appalto di opere pubbliche.
L'esecuzione nei contratti di appalto di servizi e forniture.
Le varianti in corso di esecuzione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) F. GALGANO Il contratto Cedam, Padova, 2011 » Pagine/Capitoli: Capitoli: I, IV, V, VIII (sez. I, II), XIII, XIV, XV, XVI
  • 2.  (A) C. Franchini (a cura di) I contratti di appalto pubblico in Trattato dei contratti, diretto da P. Rescigno ed E. Gabrielli Utet, Torino, 2010 » Pagine/Capitoli: Parte I: cap. I e II - Parte II: cap X - Parte III: cap. I, II, III
Metodi didattici
  • lezione frontale
Modalità di valutazione
  • La prova è orale ed è volta a verificare il bagaglio di conoscenze acquisite nello
    studio della materia, la capacità dello studente di orientarsi tra i vari istituti, la
    corretta esposizione delle tematiche, la comprensione dei problemi giuridici, la
    capacità di ragionamento.
Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese