Lingua inglese (analisi dei testi filosofici)

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Francesco Orilia / Professore di ruolo - I fascia / Filosofia e teoria dei linguaggi (M-FIL/05)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza almeno intermedia dell'inglese.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di guidare alla lettura critica di testi filosofici in lingua
inglese, sia classici che di recente pubblicazione.
Sarà data particolare attenzione ai seguenti aspetti: traduzione e analisi
sintattica di parti dei testi prescelti; riconoscimento della
forma argomentativa sviluppata dall'autore; individuazione e valutazione delle
premesse
e delle conclusioni inferite; analisi dei concetti filosofici rilevanti.

Ci si aspetta che il corso contribuisca sia ad un miglioramento delle conoscenze
di inglese e della capacità di tradurre sia ad affinare le doti di analisi critica di
testi filosofici. Ci si aspetta inoltre che il corso contribuisca ad arricchire il
bagaglio di conoscenze filosofiche dello studente su alcuni autori e tematiche.

Programma del corso

Programma per i frequentanti

Il problema dell'identità personale nell'empirismo britannico

Si analizzeranno testi, che saranno indicati durante il corso, tratti dalle seguenti opere (per
un
totale di circa 100 pp.):

J. Locke, Essay Concerning Human Understanding
D. Hume, Treatise of Human Nature
J. Butler, The Analogy of Religion
T. Reid, Essays on the intellectual powers of man
B. Russell, The Problems of Philosophy
B. Russell, An outline of philosophy.

NB: Nella lista dei testi adottati figura ufficialmente soltanto B. Russell, The Problems of
Philosophy, ma i
brani di tutte le altre opere che studieremo in classe verranno resi disponibili durante le
lezioni.

Le parti selezionate saranno tradotte e commentate o quanto meno discusse
in classe.


Programma per gli studenti non frequentanti:

L'intero libro THE PROBLEMS OF PHILOSOPHY di Bertrand Russell.

Nota su "ulteriori conoscenze linguistiche"

Chi ha bisogno di 2 CFU per le "ulteriori conoscenze linguistiche" deve
dimostrare di saper tradurre e commentare un ulteriore testo in inglese per un
totale di almeno 30 pp., se del testo esiste già la traduzione italiana; o di
almeno 15 pp., se del testo non esiste la traduzione italiana. Il testo prescelto
va concordato con il docente.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Bertrand Russell The Problems of philosophy Oxford University Press, New York, 1997 » Pagine/Capitoli: 100 pp. (frequentanti) / intero (non frequentanti)
  • 2.  (C) Bertrand Russell I problemi della filosofia Feltrinelli, Milano, 2007
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il testo di Russell adottato è liberamente disponibile all'indirizzo
http://www.gutenberg.org/files/5827/5827-h/5827-h.htm

Altri materiali didattici per i frequentanti verranno indicati durante il corso.

Metodi didattici
  • Per i testi in lingua inglese di cui già esiste la traduzione in italiano, si
    commenteranno alcuni passi specifici sia dal punto di vista linguistico che dei
    contenuti e si darà spazio per il resto alla ricostruzione delle argomentazione e
    all'esame critico. Inoltre, tutti gli studenti (possibilmente suddivisi per gruppi di
    studio) saranno chiamati a
    presentare in classe una porzione specifica di testo.

    I testi in lingua inglese di cui non esiste la traduzione in italiano verranno in
    buona parte tradotti in classe dagli stessi studenti con la guida del docente e
    nel contempo esaminati accuratamente sia dal punto di vista linguistico che
    dei contenuti.
Modalità di valutazione
  • Il corso non prevede un voto in trentesimi ma soltanto un giudizio di idoneità.

    Per gli studenti frequentati la valutazione positiva dipenderà essenzialmente dal lavoro fatto
    in classe e l'esame orale consisterà in una breve discussione di un passo ritenuto
    particolarmente interessante dallo studente.
    Se il lavoro fatto in classe non è stato considerato soddisfacente, la
    modalità di valutazione sarà come per gli studenti non frequentanti.

    Per gli studenti non frequentanti è previsto un esame orale in cui il docente seleziona dei
    passi
    scelti dai testi in programma e chiede di tradurli, inquadrarli nel quadro generale dell'opera e
    commentarli. La
    valutazione dipende al 50% dalle capacità di traduzione e al 50% dalle capacità di analisi
    filosofica dei testi.

    Indicatori per la valutazione:
    organizzazione logica
    correttezza e completezza delle informazioni
    capacità di sintesi
    chiarezza espositiva.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese